Il ciclone Rimal colpisce la costa del Bangladesh, provocando centinaia di migliaia di persone evacuate Notizie meteorologiche

Almeno 800.000 persone hanno evacuato le loro case nelle zone costiere basse del Bangladesh quando il violento ciclone si è abbattuto.

Il ciclone Rimal ha colpito la costa bassa del Bangladesh, hanno detto i funzionari, mentre le autorità hanno evacuato centinaia di migliaia di persone dalle loro case.

Il meteorologo Shamim Ehsan ha detto domenica in una conferenza stampa a Dhaka che la tempesta ha iniziato ad attraversare la costa nel distretto meridionale di Kipupara in Bangladesh intorno alle otto di sera (14:00 GMT).

Ha aggiunto che il ciclone, chiamato Sands, sta colpendo la costa con velocità del vento fino a 120 chilometri orari (75 miglia orarie).

Le autorità hanno alzato il segnale di pericolo a 10, il livello più alto, e il segretario del Ministero per la gestione dei disastri e gli aiuti, Kamrul Hassan, ha affermato che alle persone è stato ordinato di spostarsi dalle loro case “non sicure e vulnerabili”.

I volontari del Programma di preparazione al ciclone (CPP) utilizzano un altoparlante per avvisare le persone e chiedere loro di evacuare per precauzione a Kuakata, Bangladesh [Munir Uz Zaman/AFP]

Ministri del governo e funzionari responsabili dei disastri hanno affermato che almeno 800.000 persone sono fuggite dalle loro case costiere e sono state trasferite in rifugi anticiclonici.

Ma mentre le persone fuggivano, la polizia del Bangladesh ha detto che un traghetto sovraccarico che trasportava più di 50 passeggeri – il doppio della sua capacità – è affondato e affondato vicino al porto di Mongla, situato nel percorso previsto della tempesta.

“Almeno 13 persone sono rimaste ferite e portate in ospedale”, ha detto all'AFP il capo della polizia locale Mushfiqur Rahman Tushar.

Il ministro di Stato per la gestione e i soccorsi in caso di catastrofi, Mohibur Rahman, ha dichiarato a Reuters che il Bangladesh ha allestito più di 7.000 rifugi anticiclonici e mobilitato 78.000 volontari.

READ  Una coppia britannica è stata accoltellata tre volte in Marocco

Negli ultimi decenni i cicloni hanno ucciso centinaia di migliaia di persone in Bangladesh. Nel maggio dello scorso anno, il ciclone Mocha è diventato la tempesta più forte che abbia colpito il Bangladesh dopo il ciclone Sidr del novembre 2007. Sidr ha ucciso più di 3.000 persone e causato danni per miliardi di dollari.

Il numero di forti tempeste che colpiscono le sue coste densamente popolate è aumentato drasticamente, da una all’anno fino a tre, a causa dell’impatto del cambiamento climatico.

sabbie
I passeggeri viaggiano su un veicolo a tre ruote lungo la strada mentre nuvole di pioggia incombono in alto, a causa dell'impatto del ciclone Rimal, a Calcutta, in India. [Dibyangshu Sarkar/AFP]

Il Dipartimento meteorologico indiano ha detto che si aspetta che la tempesta colpisca l'India durante la notte.

L’India ha dispiegato una forza di soccorso in caso di calamità nello stato orientale del Bengala Occidentale e i voli sono stati sospesi nella grande città di Calcutta.

Più di 50.000 persone in India si sono già trasferite nell’entroterra dalla vasta foresta di mangrovie di Sundarbans, dove i fiumi Gange, Brahmaputra e Meghna sfociano nel mare, hanno riferito ministri del governo e funzionari responsabili del disastro.

“Vogliamo garantire che nessuna vita venga persa”, ha affermato Bankim Chandra Hazra, ministro senior dello stato indiano del Bengala occidentale.

In alcune parti del Bengala Occidentale si sono verificati periodi di piogge moderate e il governo ha annullato il congedo dei dipendenti dei servizi essenziali, ha detto un funzionario dell’ente civico.

La Marina indiana ha inoltre affermato di aver tenuto navi, aerei, subacquei e forniture mediche pronte per il dispiegamento, se necessario.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *