La Terra gira più velocemente di quanto dovrebbe e nessuno sa perché

Se senti che le giornate si accorciano man mano che invecchi, probabilmente non te lo immagini.

Il 29 giugno 2022, la Terra ha compiuto una rivoluzione completa che ha richiesto 1,59 millisecondi in meno rispetto alla durata media del giorno di 86.400 secondi, o 24 ore. Anche se l’accorciamento di 1,59 ms potrebbe non sembrare molto, fa parte di una tendenza più grande e strana.

Infatti, il 26 luglio 2022, c’è stato un altro nuovo record Circa Impostato quando la Terra ha terminato la sua giornata 1,50 millisecondi in meno del solito, come ho detto prima Guardiano e sito web di monitoraggio del tempo ora e data. L’ora e la data indicano che il 2020 ha visto il numero più breve di giorni da quando gli scienziati hanno iniziato a utilizzare gli orologi atomici per effettuare misurazioni giornaliere negli anni ’60. Gli scienziati hanno iniziato a notare questa tendenza nel 2016.

Mentre la durata media del giorno può variare leggermente a breve termine, la lunghezza del giorno a lungo termine è aumentata dalla formazione del sistema Terra-Luna. Questo perché nel tempo la forza di gravità ha trasferito energia dalla Terra – tramite le maree – alla Luna, allontanandola leggermente da noi. Nel frattempo, poiché i due corpi sono in uno stato di blocco della marea, il che significa che la velocità di rotazione e la rotazione della Luna sono tali che ne vediamo solo un lato, la fisica impone che il giorno della Terra debba essere prolungato se i due oggetti devono rimanere in un ciclo di marea. Mentre la luna si allontana. Miliardi di anni fa, la Luna era molto più vicina e la durata del giorno terrestre è molto più breve.

READ  Monkeypox, CHI, Monkeypox: Monkeypox ha spiegato: sei a rischio?

Vuoi più storie di salute e scienza nella tua casella di posta? Iscriviti alla newsletter settimanale del salone mondo volgare.


Mentre gli scienziati sanno che i giorni sulla Terra si accorciano a breve termine, il motivo principale è perché non è chiaro, insieme all’impatto che potrebbe avere sul modo in cui tracciamo il tempo come esseri umani.

“Il tasso di rotazione terrestre è un affare complesso. Ha a che fare con lo scambio del momento angolare tra la Terra e l’atmosfera, gli effetti oceanici e l’influenza della Luna”, Judah Levine, fisico della Divisione Tempo e Frequenza del National Institute of Standard e tecnologia, La rivista Discover ha detto. “Non puoi prevedere cosa accadrà molto lontano in futuro.”

Ma Fred Watson, astronomo itinerante australiano, Per ABC News in Australia che se non si fa nulla per fermarlo, “le stagioni si discosteranno gradualmente dalle stagioni del calendario”.

“Quando inizi a guardare i dettagli più minuti reali, ti rendi conto che la Terra non è solo una palla solida e rotante”, ha detto Watson. “Ha del liquido all’interno, diventa liquido all’esterno, ha un’atmosfera e tutta questa roba gira un po’”.

Matt King dell’Università della Tasmania ha descritto la tendenza di ABC News Australia come “certamente bizzarra”.

“Ovviamente qualcosa è cambiato, ed è cambiato in un modo che non abbiamo visto dall’inizio della radioastronomia di precisione negli anni ’70”, ha detto King.

Potrebbe essere correlato a modelli meteorologici estremi? Come ho già detto Guardianola NASA riferisce che la rotazione terrestre può rallentare i forti venti Negli anni di El Niño può farlo rallentando la rotazione del pianeta. Allo stesso modo, lo scioglimento delle calotte glaciali sposta la materia intorno alla Terra e quindi può cambiare la velocità di rotazione.

READ  Il razzo del telescopio spaziale James Webb inizia a fare rifornimento per il lancio

Sebbene questo semplice assorbimento del tempo abbia scarso effetto sulla nostra vita quotidiana, alcuni scienziati hanno chiesto l’introduzione di un “secondo intercalare” negativo, che sottrarrebbe un secondo dal giorno per mantenere il mondo sulla buona strada per il sistema del tempo atomico, se la tendenza continua. Dal 1972, i secondi intercalari sono stati aggiunti ogni pochi anni. L’ultimo è stato aggiunto nel 2016.

“È molto probabile che sarebbe necessario un secondo salto negativo se la velocità di rotazione della Terra aumentasse ulteriormente, ma è troppo presto per dire se è probabile che ciò accada”, ha affermato il fisico Peter Whibberley del National Physics Laboratory del Regno Unito. telegrafo. “Ci sono anche discussioni internazionali in corso sul futuro dei secondi intercalari, ed è anche possibile che la necessità di un secondo intercalare negativo possa guidare la decisione verso la fine definitiva dei secondi intercalari”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.