Il segretario di Stato americano Antony Blinken avverte che la guerra in Ucraina “andrà avanti per un po’” News of the World

Il Segretario di Stato americano ha detto che la guerra della Russia in Ucraina probabilmente “andrà avanti per un po’ di tempo” e che ora è il momento di aumentare gli aiuti militari.

Antony Blinken ha affermato che i combattimenti “duri” continuano lungo il fronte orientale dell’Ucraina, ma i partner occidentali sono determinati a “assicurarsi che gli ucraini abbiano ciò di cui hanno bisogno per riconquistare ciò che hanno perso e affrontare l’aggressione russa”.

Apparendo in una conferenza stampa a Washington, DC insieme a James Cleverly, ministro degli Esteri del Regno Unito, Blinken ha avvertito che la Russia continuerà a “usare l’energia per cercare di punire i paesi che sostengono l’Ucraina”.

“Mi aspetto che questo continui purtroppo per un po’ di tempo”, ha detto Blinken.

“Ma insieme… siamo determinati ad assicurarci che gli ucraini abbiano ciò di cui hanno bisogno per riconquistare ciò che hanno perso e affrontare l’aggressione russa. Questo non è cambiato”.

Mr. Cleverly si è recato a Washington per parlare della guerra, parlando insieme a Mr. Blinken nel tentativo di incoraggiare i leader occidentali a intensificare il sostegno.

Riferito al Regno Unito spedizione di 14 carri armati Per l’Ucraina, Cleverly ha affermato che è importante fornire “l’equipaggiamento giusto al momento giusto” in modo che Kiev possa impegnarsi nel tipo di combattimento necessario.

Blinken ha accolto con favore la decisione del Regno Unito di fornire all’Ucraina i principali carri armati Challenger 2 dell’esercito britannico.

immagine:
James Cleverly con Anthony Blinken durante una conferenza stampa a Washington martedì. foto: AP

Il Segretario di Stato americano ha indicato che gli Stati Uniti rilasceranno dichiarazioni nei prossimi giorni, poiché il Segretario alla Difesa Lloyd Austin ospiterà colloqui con i principali alleati a Ramstein, in Germania, alla fine di questa settimana.

READ  Il presidente degli Emirati Arabi Uniti incontra Vladimir Putin a Mosca

“Abbiamo costantemente fornito ciò di cui l’Ucraina ha bisogno e lo stiamo facendo in modo da assicurarci di essere reattivi a ciò che sta realmente accadendo sul campo di battaglia, oltre ad anticipare dove potrebbe andare”, ha affermato.

“Siamo determinati ad assicurarci che l’Ucraina abbia ciò di cui ha bisogno per avere successo sul campo di battaglia”.

Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha chiesto 300 moderni carri armati occidentali per consentire alle sue forze di lanciare un’offensiva contro l’aggressore russo.

In termini pratici, questo probabilmente significa carri armati americani Abrams e carri armati tedeschi Leopard 2 – o una combinazione dei due – che probabilmente saranno disponibili in numero molto maggiore rispetto al Challenger 2.

Analisi: nuova modalità necessaria con l’avvicinarsi di “Warfighting Weather”.

La frase principale della conferenza stampa tra il ministro degli Esteri britannico e il segretario di Stato americano?

“Stay tuned” – le parole del segretario Blinken quando gli è stato chiesto se e quando l’America seguirà l’iniziativa britannica di inviare carri armati in Ucraina.

Il Segretario di Stato James Cleverly non è venuto a Washington per fare una conferenza a un alleato sulle armi che dovrebbero essere fornite all’Ucraina. Dopotutto, l’America ha aperto la strada armando l’Ucraina per difendersi negli ultimi 11 mesi.

Ma il ministro degli Esteri spera che la decisione del Regno Unito di fornire carri armati Challenger 2 all’Ucraina motiverà gentilmente altri a seguire l’esempio.

E l’incontro che sarà “anticipato” è quello che si terrà questa settimana in Germania del cosiddetto gruppo di contatto ucraino dei Paesi occidentali.

I ministri della Difesa ei loro leader militari discuteranno il prossimo passo per l’Ucraina.

READ  Guerra in Ucraina: l'Occidente deve prepararsi per le 'lunghe distanze' e gli alleati devono aumentare la spesa per la difesa, avverte Liz Truss | notizie di politica

Ci sarà il generale americano Mark Milley. Ha trascorso la giornata passata incontrando la sua controparte ucraina al confine polacco-ucraino.

Il generale Milley, ci viene detto, vuole una valutazione di prima mano sul campo di battaglia dal generale ucraino Valeriy Zalogny. Puoi scommettere che Zalogny ha detto a Milly: “Abbiamo bisogno dei tuoi carri armati”.

Tornando a Washington, al di là delle nostre domande e delle risposte accuratamente non impegnative, il sottotesto di Cleverly e Blinken era un’ammissione che questa guerra ha ancora del tempo per finire, che trasformare l’inverno in primavera porterà una nuova offensiva russa e che Putin ha tempo a disposizione lato.

Questo, dicono gli inglesi, è il motivo per cui ora è il momento di aumentare non solo la quantità di armi per l’Ucraina, ma anche il loro tipo.

In guerra, i fatti sul campo guidano i negoziati di pace che di solito seguono.

E queste realtà hanno il potenziale per cambiare drasticamente in un modo o nell’altro con l’arrivo del clima più caldo della guerra.

Mr. Cleverly, che è a Washington per esortare gli americani ad andare “più lontano e più velocemente” nel loro sostegno all’Ucraina, ha elogiato lo sforzo degli Stati Uniti fino ad ora osservando che è stata la singola più grande risorsa di assistenza – militare ed economica – all’Ucraina.

Ha detto che gli Stati Uniti e il Regno Unito hanno lavorato “mano nella mano” – insieme ad altri alleati – dall’inizio del conflitto per garantire all’Ucraina il sostegno di cui aveva bisogno.

“Mai a memoria d’uomo la Russia è stata più isolata e l’Alleanza atlantica più unita”, ha detto.

READ  Almeno tre persone sono state uccise da un uragano giovedì notte in North Carolina | Carolina del Nord

“Se Putin crede che il mondo soccomberà alla stanchezza dell’Ucraina e perderà la volontà di resistere alle sue ambizioni, allora anche questo è stato un altro colossale errore di calcolo da parte sua”.

Leggi altre notizie dal mondo
“Un insulto all’umanità”: la first lady ucraina critica i leader a Davos
Scopri il “grande antidoto” che potrebbe essere il prossimo presidente della Nigeria

La polizia ha arrestato Greta Thunberg durante una protesta ambientalista in un villaggio tedesco

Blinken ha anche ribadito la richiesta dell’amministrazione statunitense per una soluzione negoziata della controversia tra il Regno Unito e l’UE sul protocollo dell’Irlanda del Nord.

Dopo le conversazioni con Cleverly, Blinken ha affermato di aver ribadito il sostegno inequivocabile del presidente Joe Biden all’accordo di Belfast/Venerdì Santo.

“Gli Stati Uniti ritengono che dovrebbe esserci un accordo negoziato per attuare il protocollo dell’Irlanda del Nord che sia accettabile per tutte le parti”, ha affermato. “Siamo soddisfatti che negli ultimi giorni il Regno Unito e l’Unione Europea abbiano compiuto progressi sostanziali verso una soluzione negoziata”, ha aggiunto.

Nel frattempo, la Cina ha dichiarato di accogliere con favore la visita di Blinken nel Paese, dopo aver riferito che si recherà lì all’inizio di febbraio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.