Tre turisti spagnoli sono stati uccisi da uomini armati nell'Afghanistan centrale

Tre turisti spagnoli e un civile afghano sono stati uccisi venerdì da uomini armati nella città centrale afghana di Bamyan, ha detto il governo spagnolo.

Il primo ministro spagnolo Pedro Sanchez ha scritto sul sito X di essere “scioccato dalla notizia dell'uccisione di turisti spagnoli in Afghanistan”.

Ha aggiunto che il Ministero degli Affari Esteri sta lavorando per fornire tutta l'assistenza necessaria e sta monitorando da vicino la situazione.

Abdul Matin Qani, portavoce del ministero degli Interni afghano, ha affermato che sebbene nessun gruppo abbia rivendicato l'attacco in tarda serata, quattro persone sono state arrestate.

Qaani ha affermato che il governo talebano “condanna fermamente questo crimine, esprime i suoi sentimenti più profondi alle famiglie delle vittime e afferma che tutti i criminali saranno trovati e puniti”.

Qaani ha anche aggiunto che nell'attacco è stato ucciso anche un civile afghano e che altri quattro stranieri e tre afgani sono rimasti feriti.

Un residente, che ha preferito rimanere anonimo, ha detto di “aver sentito degli spari successivi e le strade della città che portavano al luogo dell'incidente sono state immediatamente chiuse dalle forze di sicurezza”. Guardiano.

Bamiyan ospita un sito patrimonio mondiale dell'UNESCO e i resti di due gigantesche statue di Buddha che furono fatte saltare in aria dai talebani durante il loro precedente governo nel 2001.

L’Afghanistan ha assistito a un aumento degli attacchi terroristici negli ultimi mesi dopo che i talebani hanno preso il controllo del paese nell’agosto 2021 in seguito alla partenza delle forze statunitensi e della NATO. Il governo talebano si è impegnato a ripristinare la sicurezza nel tentativo di incoraggiare il turismo.

READ  Il caos esplode nel parlamento francese mentre Macron annulla il voto e i poteri attraverso una controversa legge sulle pensioni | notizie dal mondo

Questo attacco è tra gli attacchi più gravi in ​​cui cittadini stranieri sono stati uccisi o feriti da quando i talebani hanno preso il potere. La provincia del Khorasan, affiliata all'organizzazione terroristica ISIS e principale concorrente dei talebani nella regione, ha spesso preso di mira scuole, ospedali e moschee dopo la partenza delle forze statunitensi e della NATO.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *