Passione per l’Italia | Araldo Cranston

Di Emma Barlett

Maria Vallone ha una passione per l’Italia e la lingua italiana. L’insegnante in pensione di 34 anni ha avviato il primo programma di scambio italiano presso la Newton North High School nel Massachusetts e festeggerà il suo 40° anno in una cerimonia di premiazione il 10 febbraio a Firenze, in Italia.

Vallone, che vive nella sezione Garden City di Cranston, è cresciuto in città e vive nella casa che suo padre ha costruito da adolescente. Laureato nel 1962 a Cranston East, Vallone è cresciuto parlando italiano con la nonna siciliana; Suo nonno ha avviato la prima fabbrica di maccheroni a Providence dopo essere arrivato in campagna. Oggi Vallone insegna italiano al Johnston Senior Center.

Al college, Vallone ha conseguito una laurea in educazione presso l’Università del Rhode Island e un master in italiano presso il Middlebury College. Dopo aver prestato servizio come insegnante di inglese alle medie, ha lavorato come insegnante di italiano alla Newton North High School. Ricorda che quando è arrivata a scuola venivano insegnate diverse lingue: russo, cinese, spagnolo, tedesco e francese, e tutti i corsi di lingua avevano programmi di scambio. Vallone ha detto che altre lingue al liceo lo hanno influenzato per iniziare lo scambio italiano.

“Quindi, quando sono arrivato lì nel ’71, ci sono voluti 10 anni per convincere il governo italiano ad accettare una scuola americana per venire a studiare”, ha detto Vallone.

Ricorda vividamente il giorno del 1981, quando il suo capo dipartimento, David Phelan, si avvicinò alla porta della sua classe sventolando fogli dicendo: “Ci siamo”. La Newton North High School è affiliata a Firenze Lisio Gramsci. Negli anni Vallone ha ricordato l’aiuto ricevuto da Emilio Mazzola, che lavorava alla Newton North.

Il primo gruppo di 17 studenti in scambio ha visitato Firenze nel 1982. Con Vallone come unico leader, le famiglie di scambio del gruppo li hanno accolti al loro arrivo in Italia. Durante il soggiorno di un mese gli studenti hanno studiato sei giorni alla settimana al Liceo Gramsci e hanno fatto viaggi con Vallone in città e paesi (Roma, Venezia e San Gimignano).

READ  Il ministro degli Esteri italiano e funzionari libici discutono i rapporti

Oggi, oltre 1.000 studenti della Newton North High School hanno viaggiato in Italia negli ultimi 40 anni; E gli studenti di Vallone ricordano ancora l’impatto del viaggio.

“La mia visione dell’Italia è molto diversa dalla città di Firenze”, ha detto Lucia Grazisno, una delle ex studentesse di Vallone che ha partecipato al viaggio in Italia del 1984.

Grazizno era figlio di immigrati italiani ed è cresciuto con l’italiano come prima lingua. Ha detto che lo scambio italiano è stata un’esperienza meravigliosa ed è stato interessante parlare con la sua famiglia nella lingua che parlava.

“Lei è [Vallone] Ha suscitato un interesse permanente per conoscere il nostro patrimonio”, ha affermato Grassisnow.

Negli anni ’80, gli studenti della Newton North High School studiavano italiano dalla decima alla dodicesima classe, e se avevano i fondi potevano fare anni di scambio. Dopo che gli studenti americani hanno visitato l’Italia in primavera, gli studenti fiorentini sono venuti negli Stati Uniti in autunno e sono rimasti con le famiglie degli studenti di Vallone. Professore associato italiano di Vallone in questa esperienza è stata Clara Vella, che ha viaggiato in America con i suoi studenti italiani.

Karen Ashworth, un’altra studentessa di Vallone che ha visitato l’Italia nel 1984, ricorda che gli studenti italiani hanno provato diversi cibi e snack americani come bignè al cacao e lanugine durante il suo soggiorno a Newton. Gli italiani lo trovavano strano perché non avevano gli alimenti trasformati che avevano in America. Le loro espressioni erano impagabili e dicevano che gli snack erano terribili, Ashworth rise.

Grazisnow è rimasta con Silvia Anichini durante il suo anno da junior e Anichini è rimasta con la famiglia di Grassisnow negli Stati Uniti l’anno successivo.

READ  Super Agent Fielding Offerte dall'Inghilterra e dall'Italia per l'opportunità di centrocampo del Barcellona

“Abbiamo continuato a essere amici a questo punto. Le ho parlato ieri”, ha detto Gracisno in un’intervista giovedì.

Grassisnow ha affermato che l’esperienza di studio all’estero è diversa perché le persone sono completamente immerse in una famiglia.

“Al liceo sei così impressionabile e inizi davvero a muovere i primi passi da solo”, ha detto Grassisnow, aggiungendo che è un modo incredibile per testare l’indipendenza e costruire fiducia.

Oggi Grazizno e Ashwoth vivono nell’area di Newton, con Grazizno che lavora come dirigente marketing e Ashworth come infermiera.

Entrambi hanno convenuto che l’esperienza è stata molto positiva e ha avuto un enorme impatto sulla loro istruzione. L’influenza di Vallone, nel frattempo, abbraccia generazioni. Grassisno ha detto di avere almeno altri 10 parenti, tra cui una nipote e un nipote che hanno insegnato l’italiano vallone a due dei suoi fratelli. Inoltre, gli studenti fiorentini del viaggio del 1982 hanno scritto a Vallone dicendo che non vedono l’ora di tornare in Italia per visitare i propri figli.

Vallone ha detto che gli studenti del gruppo italiano del 1982 frequentano ancora insieme. Diverse settimane fa ha ricevuto una telefonata e quando ha risposto, tutto ciò che ha sentito è stato “Maria, Maria”. Uno studente fiorentino del lotto del 1982 si è seduto a cena con altri componenti del lotto. Le hanno telefonato tutti per vedere se riusciva a riconoscerli dopo 40 anni.

Per quanto riguarda l’impatto che lo scambio italiano ha avuto sulla sua vita, Vallone ha parlato di quanto sia importante per gli studenti conoscere il proprio patrimonio e dove tutto è iniziato.

Ashworth ha detto che si è innamorata della lingua a scuola e ha acceso un fuoco interiore dentro di lei. L’italiano era la sua classe migliore e la lingua è rimasta con lei per anni.

Ha sentito da persone che alcune famiglie italiane immigrate in America non vogliono che i loro figli parlino la loro lingua. A causa della discriminazione contro gli italiani, le famiglie volevano che i loro figli si inserissero e fossero accettati, il che richiedeva loro di imparare l’inglese e la cultura americana. Per alcune persone è prescritto parlare italiano a casa. Quando Vallone Newton è entrato nel sistema scolastico, l’italiano è diventato un curriculum ed è stato accettato come qualcosa da imparare e celebrare.

READ  "Diego? Cosa ricordi, non morirà mai! Dobbiamo aiutarci a vicenda, non mandateci in quel paese! Napoli sembra Brasile ..."

Ashworth amava il modo in cui Vallone insegnava agli studenti la cultura italiana, il cibo, l’interazione e l’amicizia a tavola. Ha detto che Vallone ha ampliato i programmi di lezione tradizionali e sta cercando di introdurre cibo italiano. L’influenza di Vallone della lingua e della cultura italiana l’ha incoraggiata a entrare in contatto con altri interessati all’Italia.

Nel 2007, Ashworth si è ricollegato con un amico italiano via e-mail. I due sono rimasti in contatto nel corso degli anni e nel 2009 gli studenti in scambio si sono uniti a Facebook, si sono collegati tra loro e hanno formato un gruppo sui social media.

“È un dono essere riuniti e sapere che queste amicizie degli anni passati stanno riprendendo da dove avevi interrotto 30 anni dopo”, ha detto Ashworth.

Vallone sarà in Italia per due settimane a febbraio, e gli studenti fiorentini arrivati ​​qui nel 1982 la incontreranno all’aeroporto. La riunione del 10 febbraio e la celebrazione della premiazione includeranno centinaia di persone, e alcuni degli studenti della Newton North High School di Vallone faranno il viaggio in Italia con il 40° scambio annuale di studenti della scuola. Saranno presenti il ​​Sindaco di Firenze, il Cancelliere della Toscana e l’Ambasciatore degli Stati Uniti a Firenze. Vallone e Welle terranno ciascuno un discorso e uno studente di ogni scambio parlerà all’evento; Grazizno e Ashworth vedranno quasi certamente l’evento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.