L’Under 17 femminile indiana sta affrontando una dura prova in Italia

La nazionale indiana di calcio femminile per la Coppa del Mondo FIFA Under 17 affronterà l’Italia in un torneo a quattro nazioni mercoledì al vicino stadio Gradisca D’Lonso.

L’India ha tenuto un campo preparatorio a Jamshedpur prima di venire qui e prenderà parte a due partite durante il suo tour di esposizione in vista della Coppa del Mondo femminile U-17 che si terrà in India tra ottobre e novembre. Olanda e Messico si sfideranno nel 6° Torneo femminile di calcio che si terrà in Italia dal 22 al 26 giugno.

Per saperne di più – La squadra FIFA-AFC terrà colloqui con i partner calcistici indiani

L’allenatore Tennerby dice che sarà difficile battere l’Italia, ma la sua priorità non è il risultato, ma il progresso complessivo della squadra. “Stiamo giocando in Italia e sarà una partita difficile. L’aspettativa è di fare una grande partita. Non penso alla fine, voglio solo vedere come si evolverà la squadra”, ha detto Tenerby prima della partita di apertura dell’India.

‘Un buon inizio’

“I giocatori si adattano ogni giorno e capiscono come giochiamo contro stili diversi. Questo è il primo vero gioco a cui giocano le ragazze. Spero che giochiamo bene. – Tennerby

“I giocatori si adattano ogni giorno e capiscono come giochiamo contro stili diversi. Questo è il primo vero gioco a cui giocano le ragazze. Spero che giochiamo bene. Ho rispetto per gli avversari e questo è un buon inizio per la squadra. Mostra il lavoro che dobbiamo costruire fino all’inizio dei Mondiali di ottobre”, ha aggiunto.

Dopo aver soggiornato in Italia, i giovani Tigers si recheranno in Norvegia per il torneo nordico aperto WU16 dall’1 al 7 luglio.

READ  La star della Juventus Dusan Vlahovich esce con "Italy Megan Fox" e la vincitrice di Miss Italia Carolina Stromare

Questa sarà la prima volta che una squadra di Paesi Bassi, India, Norvegia, Islanda, Danimarca, Isole Faroe, Finlandia e Svezia gareggerà in un torneo nordico in cui otto squadre competono l’una contro l’altra.

“Il prodotto era buono. Abbiamo lavorato molto nell’area forza e condizionamento e tecnica. È un processo graduale che migliora. Sono stato con la squadra per un po’ e ci stavamo allenando a un buon ritmo. Spero che troveremo un modo migliore per gestire ogni situazione come squadra che come individuo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.