La società italiana AideXa sta incrementando il capitale con una forte crescita dei prestiti

MILANO (Reuters) – L’istituto di credito digitale italiano IDEXA ha dichiarato martedì di aver completato un aumento di capitale di 20 milioni di euro ($ 21 milioni) da parte degli azionisti, poiché il suo obiettivo di prestito per le piccole imprese è cresciuto fortemente a causa delle più ampie pressioni sul credito.

Fondata dagli ex dirigenti di UniCredit Roberto Nextro e Federico Sforza, AideXa ha affermato di aver assegnato finora 400 milioni di euro (428 milioni di dollari) a piccole imprese italiane, con una dimensione media del prestito inferiore a 200.000 euro.

Tali piccoli prestiti non hanno senso economico per i prestatori tradizionali, quindi AideXa utilizza un algoritmo proprietario di valutazione del credito per selezionare i migliori tra le società troppo piccole per essere servite dalle grandi banche.

Come altre banche digitali, AideXa è più vulnerabile rispetto ai tradizionali prestatori commerciali a costi di finanziamento più elevati man mano che i tassi ufficiali salgono.

“I nuovi prestiti stanno crescendo a un tasso annuo del 70% per noi”, ha detto Nicastro a Reuters.”Questo rapido ritmo di crescita registrato da altri finanziatori fintech è una buona notizia perché ci consente di compensare costi di finanziamento più elevati rispetto alle banche tradizionali”.

Ha aggiunto: “Paghiamo più delle banche affidabili per la liquidità, ma come banca digitale senza filiali bancarie, abbiamo un modello di business più efficiente e valutiamo i nostri prestiti di conseguenza”.

AideXa ha dichiarato che il suo capitale di base salirà oltre il 35% dopo l’aumento di capitale.

Ha affermato che i tre quarti dei suoi prestiti sono coperti da garanzie governative, aggiungendo che i prestiti in bonis considerati a rischio, chiamati prestiti “fase due”, insieme ai prestiti in sofferenza totali rappresentano il 6,9% del totale dei prestiti. ($ 1 = 0,9338 euro)

READ  Zelensky parla con il premier Modi e cerca il sostegno dell'India; 198 morti in combattimento finora

($ 1 = 0,9348 euro)

(Segnalazione di Valentina Za; Montaggio di Keith Ware

I nostri standard: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *