La Camera canadese guida la delegazione al Summit B7 in Italia con un focus sull'intelligenza artificiale

[ROME, ITALY] — [May 15, 2024] – Oggi, la Camera di Commercio canadese ha dato il via alla sua missione B7 di tre giorni in Italia, composta da venti delegati di leader aziendali provenienti da tutti i settori economici canadesi, tra cui tecnologia, finanza, sostenibilità e diritto.

Le associazioni imprenditoriali del G7, o “B7”, sono i gruppi partecipanti più importanti e conosciuti del G7. Il ruolo del G7 è quello di rappresentare e coordinare gli interessi e le posizioni della comunità imprenditoriale nei paesi del G7 e di sviluppare proposte concrete e implementabili per i leader del G7. L’Italia detiene la presidenza del vertice del 2024 e l’anno prossimo il Canada ospiterà il G7 e il B7. La Camera di Commercio canadese è il rappresentante ufficiale del Canada al tavolo B7.

Per informare il lavoro della Camera canadese B7 per tutto il 2024, i CEO di tre importanti società canadesi sono stati invitati a far parte del B7 Canada High-Level Engagement Group: Mark Barrenechea, CEO e CTO di OpenText; Julie Gascón, Presidente e CEO del Porto di Montreal, e Aidan Gomez, CEO di Cohere.

Focus sull'intelligenza artificiale

Il B7 di quest'anno si concentra su quattro cluster: sicurezza economica e catene del valore globali; economia dei dati e trasformazione digitale; Energia, ambiente, transizione climatica e futuro del lavoro. L’impatto dell’intelligenza artificiale sulle imprese e sull’economia è il tema principale.

Per preparare il terreno alle discussioni del vertice, la Camera canadese ospita un evento prima della riunione B7 del 15 maggio, intitolato “Intelligenza artificiale: il pezzo mancante del puzzle della produttività?” Esplorare il ruolo trasformativo dell’intelligenza artificiale nel guidare la crescita economica e la produttività. Tra i relatori figura l'On. David Lametti ed Elsa Gollberg, Ambasciatore del Canada in Italia, oltre a diversi esperti globali nel campo dell'intelligenza artificiale provenienti dai paesi del G7 e dalle principali organizzazioni tecnologiche.

READ  Piazza de Belmont nel Bronx è tornata con cene all'aperto in Arthur Street

La Camera canadese è sostenitrice di politiche a sostegno dell’innovazione dell’intelligenza artificiale e dell’adozione da parte delle imprese, il che è particolarmente importante in un momento in cui il Canada continua a rimanere indietro rispetto ai suoi omologhi globali in termini di produttività. Attraverso la sua partecipazione al vertice B7, la Camera canadese mira a influenzare le politiche globali che daranno forma al futuro dell’intelligenza artificiale e del business.

I sostenitori della missione includono Amazon Web Services (AWS), OpenText, Microsoft, Telus e la Camera canadese in Italia.

Leader aziendali, funzionari governativi, influencer politici e studenti sono invitati a partecipare all'evento del 15 maggio, di persona o virtualmente. Per registrarti clicca qui. Per saperne di più sulla delegazione B7, clicca qui.

citazioni

Il vertice del G7 è uno strumento vitale per definire le politiche economiche globali e rafforzare la cooperazione internazionale, il che è particolarmente importante nei tempi turbolenti in cui viviamo.

È più di un semplice forum di idee. È qui che trasformiamo l’innovazione in crescita economica, dando forma a un futuro più luminoso per le generazioni a venire. Mentre ci prepariamo a ospitare il G7 il prossimo anno durante la presidenza canadese del G7, siamo ansiosi di guidare l'adozione di politiche che creeranno maggiore prosperità per tutte le nostre nazioni.

Miele. Beren Beatty, presidente e amministratore delegato della Camera di commercio canadese

Il Canada ha vantaggi iniziali unici nella costruzione del suo ecosistema di intelligenza artificiale. Per sfruttare i nostri primi risultati in questo settore, il Canada ha adottato una serie di iniziative per sostenere lo sviluppo responsabile dell’intelligenza artificiale che migliora la produttività, portando alla crescita economica. Lodo il contributo della Camera di commercio canadese all'agenda ambiziosa e pratica stabilita dalla B7, in particolare per quanto riguarda l'intelligenza artificiale e il suo ruolo nell'economia, e attendo con impazienza le conclusioni del gruppo.

Elissa Golberg, Ambasciatrice del Canada in Italia, Ambasciatrice del Canada in Albania e San Marino, Alto Commissario a Malta, Rappresentante permanente del Canada presso le Agenzie delle Nazioni Unite a Roma (Fondo internazionale per lo sviluppo agricolo, Organizzazione per l'alimentazione e l'agricoltura, Programma alimentare mondiale)

Collegare l’adozione dell’intelligenza artificiale alla produttività è un argomento di crescente importanza a livello globale ed è particolarmente importante per il Canada. Insieme, dobbiamo garantire che il nostro contesto normativo sia favorevole a tale innovazione e interoperabile con i nostri partner commerciali. Sono lieto di collaborare con la Camera canadese nel suo lavoro B7 per promuovere l’allineamento globale su questa questione cruciale.

Mark Barrenechea, CEO e CTO, OpenText


Informazioni sulla Camera di commercio canadese: il futuro del successo aziendale

La Camera di Commercio canadese è la rete imprenditoriale più grande e attiva del Canada – rappresenta più di 400 camere di commercio e consigli di commercio e più di 200.000 imprese di tutte le dimensioni, provenienti da tutti i settori dell’economia e da ogni parte del paese – creando le condizioni per il nostro successo collettivo. La Camera di Commercio canadese è il campione indiscusso e il catalizzatore del futuro del successo aziendale. Dalla collaborazione con il governo su politiche favorevoli all’economia alla fornitura di servizi che avvantaggiano il commercio e lo consentono, diamo a ciascuno dei nostri membri più di ciò di cui ha bisogno per avere successo: conoscenza dei mercati, dei concorrenti e delle tendenze e influenza sulle decisioni e sulle politiche che guidano Attività commerciale. Il successo e il suo impatto sulla performance commerciale ed economica.

READ  L'estrema destra in Italia ha davvero cambiato tono?

– 30 –
comunicazione
Rio Murad
Specialista in pubbliche relazioni presso la Camera di commercio canadese
rmourad@chamber.ca

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *