Trasferimento in diretta dell’Arsenal: Moises Caicedo insegue e Tillmans in trattative “per mesi”, Barcellona in fila per la liberalizzazione di Bellerin

Buongiorno tifosi dell’Arsenal

L’ex giocatore dell’Arsenal, Willian, sembra non essere all’altezza, poiché è pronto per unirsi al Fulham dopo aver insistito sul fatto che il suo “obiettivo” è tornare a Londra.

L’esterno ha dichiarato a Globo Esporte: “Il mio obiettivo è vivere all’estero.

“A Londra ho un passaporto britannico, quindi posso vivere e vivere lì con la mia famiglia, questo è il mio obiettivo. Non ho ancora un club. Deciderò lì”.

“Viaggerò con la famiglia e lì deciderò con calma, con la mente lucida, di vedere qual è l’opzione migliore per me e anche per la mia famiglia”.

Nel frattempo, il giocatore estivo dell’Arsenal Gabriel Jesus, veterano Granit Xhaka, ha ricevuto ruoli di leadership dall’allenatore Mikel Arteta.

L’Arsenal ha iniziato la stagione con il maggior numero di punti dietro il nuovo capitano Martin Odegaard.

Arteta ha nominato Jesus e Xhaka per supportare Odegaard nella guida della squadra in questa stagione.

Secondo The Athletic, il duo formerà il nucleo del gruppo dirigente di North London con il nazionale norvegese come capitano.

L’emarginato dell’Arsenal Hector Bellerin vuole che il club rescinda il suo contratto e lo lasci partire per niente.

Bellerin è desideroso di tornare al Real Betis dopo la sua stagione di successo in prestito con il suo club per ragazzi la scorsa stagione.

L’ex club del Barcellona sta anche monitorando la situazione del terzino dopo non essere riuscito a ottenere un accordo con il Chelsea per Cesar Azpilicueta.

Infine, William Saliba è stato incaricato di fare grandi cose da Brendan Rodgers.

Il boss del Leicester Rodgers ha assistito in prima persona al talento di Saliba durante la sconfitta per 4-2 della sua squadra contro l’Arsenal.

READ  Manchester United vs Roma - BBC Sport

Parlando dopo la partita, Rodgers ha ammesso: “Penso che il giovane, [William] È arrivato con una croce e funzionerà molto bene.

“Non lo vedevo da quando aveva 17-18 anni”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.