Rafael Nadal riconquista il suo posto nel secondo round degli US Open


Nadal è a corto di partite dopo aver subito uno strappo all’addome a Wimbledon e l’australiano Hijikata ha colto l’occasione su Arthur Ashe Court con un superbo primo set.

Ma Nadal, che quest’anno non ha ancora perso in una partita del Grande Slam, ha risposto immediatamente con una vittoria per 4-6 6-2 6-3 6-3 per passare allo scontro al secondo turno con il collega veterano Fabio Fognini.

“Ovviamente è stata una partita difficile”, ha detto Nadal. “Penso che le prime due partite non siano iniziate male, ma poi ho avuto delle occasioni che non potevo cogliere.

“Penso di non aver giocato una buona partita con il mio servizio. Poi ha ottenuto il break. Poi sono diventato un po’ nervoso. La prima partita qui a New York dopo tre anni, una sessione notturna, è stata sempre emozionante. questo momento difficile.

“Ma poi penso di aver giocato meglio. Non è stato perfetto. Ma sono felice. Seconda partita in 50 giorni, più o meno. In qualche modo oggi non stava giocando perfettamente. È solo un giorno per portare a termine il lavoro. Io ha fatto, ed è quello che ho fatto. Felice così “.

Fognini ha consegnato all’italiano Nadal la sua prima sconfitta in un Grande Slam in due set nel 2015 all’Arthur Ashe Stadium.

Il connazionale di Nadal Carlos Alcaraz, testa di serie terza, ha avuto un pomeriggio difficile per due set da parte di Sebastian Pez prima che l’argentino iniziasse a lottare con il clima rigido e ritirarsi in svantaggio 7-5 7-5 2-0.

La nona testa di serie Andrei Rublev e l’undicesima testa di serie Yannick Sener si sono qualificate per cinque set ma si sono qualificate rispettivamente contro Laszlo Djer e Daniel Altmaier.

READ  The Warriors aren't the best five-man team yet, but Steve Kerr can wait


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.