“Più fretta a giudicare Simone Inzaghi, Inter ancora forte”

L’allenatore della nazionale femminile italiana Milena Bertolini ritiene che molti siano troppo veloci per giudicare il tecnico dell’Inter Simone Inzaghi.

Parlando con l’emittente italiana Rai Radio, Bertolini ha detto che il 46enne è stato oggetto di pesanti critiche per poche partite e che lui e la squadra si sono dimostrati ancora una volta.

Nelle prime settimane della stagione in corso, Inzaghi è stato oggetto di critiche più dure che in nessun altro momento della sua carriera nell’Inter.

Lo stato di forma dei nerazzurri non è affatto buono come dovrebbe considerando le ambizioni della squadra e le prestazioni non sembrano meritare di meglio.

C’erano molti dubbi sul fatto che Inzaghi fosse l’uomo giusto per guidare la squadra fuori da questa crisi di forma.

Tuttavia, quattro enormi punti contro il Barcellona in Champions League e due vittorie sul rimbalzo in Serie A suggeriscono il contrario.

Qui, in parte, Bertolini sente che le critiche a Inzaghi sono sempre arrivate troppo presto.

“La squadra si è reinventata collettivamente – ha detto – Inzaghi si sta preparando bene e ha trovato il modo di gestire questo momento delicato”.

“Fa sempre bene ovunque vada – ha detto del tecnico nerazzurro – e il segreto è riscoprirsi come squadra”.

“Le partite contro il Barcellona hanno dato energia positiva – ha detto – L’Inter è una squadra forte”.

Alla domanda se ci fosse troppa urgenza per giudicare Inzaghi, Bertolini ha risposto: “Assoluto, serve equilibrio”.

“Voglio elogiare Kalhanoglu, sta facendo un ottimo lavoro nel ruolo di Regista”, ha continuato.

“Ha dato loro una scintilla creativa diversa che gli mancava”, ha detto Bertolini della Turchia.

READ  George Clooney sostiene la popolazione locale in Italia dopo l'alluvione della casa sul Lago di Como

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.