Microsoft difende l’accordo Activision Blizzard con una dichiarazione inquietante

Sì, questo è strano. Ricorda come l’abbiamo segnalato due giorni fa Sony sembrava un po’ preoccupata per l’acquisizione di Activision Blizzard da parte di Xboxin particolare Call of Duty Affari in franchising? da allora, RPS Ha notato che Microsoft ha avuto un modo interessante per giustificare l’acquisizione in una risposta separata lo scorso giugno.

A quel tempo, Microsoft stava rispondendo alla New Zealand Trade Commission, suggerendo che non c’era “niente di unico” nei giochi Activision Blizzard che sarebbero stati considerati “essenziali” per un distributore di videogiochi concorrente che potrebbe portare a problemi di preclusione.

Ecco il piccolo estratto completo dalla risposta:

“In particolare, per quanto riguarda i videogiochi Activision Blizzard, non c’è nulla di unico nei videogiochi sviluppati e pubblicati da Activision Blizzard che sia ‘necessario’ per i distributori di videogiochi e PC concorrenti che potrebbero sollevare problemi di preclusione”.

Fondamentalmente, quindi, non è un caso che Microsoft lo ammetta Call of Duty lui è cattivo O qualcosa del genere, ma niente di esclusivo (o qualsiasi altro IP ActiBlizz) che secondo loro dovrebbe causare il problema di preclusione.

Questa è comunque una citazione sorprendente… Ha ottenuto molta attenzione sui social media!

Cosa ne pensi di questo? Dicci nella sezione commenti qui sotto.

READ  Ecco i requisiti PC per Grand Theft Auto: The Trilogy

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.