L'app Gemini è in arrivo sulle cuffie dell'Assistente Google

Per il lancio di Gemini la scorsa settimana, Google si è concentrato sul fattore di forma dello smartphone. Ha lasciato l'Assistente su display intelligenti, altoparlanti, TV, automobili e sistema operativo Wear, anche se “l'app mobile Gemini sta arrivando anche sulle cuffie”.

Informazioni su APK Insight: In questo post di APK Insight, analizziamo l'ultima versione dell'app che Google ha caricato sul Play Store. Quando decomprimiamo questi file (chiamati file APK, nel caso delle app Android), possiamo vedere diverse righe di codice all'interno di quelle che suggeriscono potenziali funzionalità future. Tieni presente che Google potrebbe fornire o meno queste funzionalità e la nostra spiegazione di cosa sono potrebbe essere incompleta. Cercheremo tuttavia di consentire a quelli che stanno per essere completati di mostrarti come appariranno quando si caricheranno. Con questo in mente, continua a leggere.


Questo fattore di forma “bisto” deriva dall'ultima versione beta dell'app Google (15.6):

  • <اسم السلسلة =”assistant_onboarding_bisto_error_message”>L'app mobile Gemini espande la disponibilità per facilitare l'accesso tramite cuffie

È il segno più visibile dei piani di espansione di Gemini, mentre Google ha confermato la scorsa settimana che si sta concentrando prima sugli smartphone Android e iOS.

Anche se Gemini è abilitato sul tuo telefono, Pixel Buds Pro attiva comunque l'Assistente Google (come puoi capire dal suono e dalle funzionalità a cui hai accesso).

Le cuffie Gemini dovrebbero fornire risposte generate dall'intelligenza artificiale solo al mezzo audio. Portarlo sugli auricolari, che ha il vantaggio di tornare a un telefono connesso se qualcosa va storto, potrebbe essere un inizio più sicuro rispetto ai display/altoparlanti intelligenti.

Sarà interessante vedere come Google migliorerà le Gemini per le cuffie, soprattutto per quanto riguarda la lunghezza delle risposte. Le risposte più lunghe possono essere lette più facilmente sullo schermo che sugli auricolari. (Sarebbe bello se Google offrisse una funzione di personalizzazione della velocità di riproduzione.)

Degni di nota in questa versione sono anche i seguenti messaggi di errore:

  • “Troppe richieste in un breve periodo di tempo. Riprova più tardi.”
  • “L'app mobile Gemini sta ricevendo più traffico del solito ed è temporaneamente non disponibile. Riprova più tardi.”

Nel frattempo, continuano i lavori per aggiungere la funzionalità Guarda e parla al Pixel Tablet, che abbiamo scoperto per la prima volta a ottobre. Una volta pubblicato, potrai abilitare l'alternativa basata sullo sguardo a “Ehi Google” nelle impostazioni della modalità Hub.

  • “Aggancia il tuo dispositivo e configura la modalità Hub per abilitare Cerca e parla.”

grazie per JEB revisionatodi cui si avvalgono alcuni smantellamenti di APK Insight.

FTC: Utilizziamo collegamenti di affiliazione automatici per guadagnare entrate. Di più.

READ  Puyo Puyo Tetris 2 arriva al vapore a marzo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *