Il regista di Days Gone afferma che Sony Bend “ha dato un pugno molto più alto [its] peso” quando il gioco è stato rilasciato

Il discorso su Days Gone continua.

La scorsa settimana, l’ex regista di Days Gone, John Garvin, ha affermato in modo controverso che il motivo per cui il gioco non ha ottenuto il plauso universale è perché “Sveglia i revisori” e i revisori che “non possono essere disturbati a giocare”.

Oltre a queste osservazioni insolite, Garvin ha anche gettato i programmatori del gioco sotto l’autobus, incolpando i “problemi tecnici” di Days Gone come “bug, streaming e frame rate” per la sua ricezione moderata.

Newsletter Eurogamer: cosa ne pensi dei The Game Awards 2022? Il buono, il cattivo e Keighley.

In risposta alle accuse, Bend Studio ha dichiarato pubblicamente di non condividere i sentimenti del suo ex direttore creativo, e ora il regista di Days Gone Jeff Ross ha aggiunto i suoi due centesimi sulla questione.

In una serie di tweet, Ross ha affermato che Bend Studio “ha un team di ingegneri piccolo ma incredibilmente talentuoso che si è fatto strada nella classe di peso per finire Days Gone” e chiaramente vuole difendere i programmatori.

“Un ingegnere ha codificato da solo tutto il suono, la musica, le armi, i sistemi di combattimento e GPS”, ha continuato Ross. “Un altro ingegnere che era responsabile da solo di tutti i sistemi di animazione, fisica, moto, folla – è semplicemente folle.”

Il regista ha concluso dicendo: “C’erano molte persone di talento”.

READ  Pac-Man Museum+ porta 14 giochi della serie su switch

Garvin e Ross sono entrambi passati da Bend Studio e Days Gone. Queste mosse sono arrivate dopo Secondo quanto riferito, Sony ha deciso di non dare il via libera a un sequel.

Ross ora lavora allo studio Crystal Dynamics di Tomb RaiderMentre Garvin sta lavorando a un gioco NFT chiamato Ashfall.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.