Nessuna conferenza stampa di fine anno per Putin tra la vacillante guerra della Russia in Ucraina | Il presidente russo Vladimir Putin

Vladimir Putin non terrà una conferenza stampa alla fine dell’anno per la prima volta in almeno un decennio, in quello che gli osservatori del Cremlino vedono come una deviazione dal protocollo sulla sua guerra in Ucraina.

Le conferenze stampa della maratona sono tradizionali Un’occasione per il presidente russo di rifinire la sua immagineuna scena da campo che permette a Putin di interpretare il populista alla televisione nazionale ogni dicembre.

Il Cremlino ha annunciato lunedì che non terrà la conferenza stampa quest’anno. I funzionari hanno detto che non ci sarà nemmeno il ricevimento di Capodanno al Cremlino, forse la decisione è stata influenzata dall’astensione dalla celebrazione a causa della guerra della Russia in Ucraina Non è andato secondo i piani.

Negli anni precedenti, Putin ha dedicato gran parte dell’evento a rispondere alle domande sul softball dei giornalisti locali, compresi alcuni in uniforme, evitando domande imbarazzanti da parte dei media stranieri, consentendo alla sua amministrazione di ostentare la sua trasparenza.

Putin ha fatto molta strada dall’avvento della pandemia di coronavirus e ora dalla devastante guerra contro l’Ucraina, che ha portato il Cremlino all’isolamento internazionale e ha portato alla quasi totale soppressione delle voci di dissenso in patria.

Putin è scomparso dal pubblico per giorni alla volta, a volte portando a battute sul fatto che il leader russo si nasconda in un “bunker”. La sua amministrazione deve affrontare domande difficili sulla sua strategia di guerra. ritirate militariE il Mobilitazione di massae ha denunciato l’abuso dei coscritti russi Entrambi sono sul davanti E in allenamento.

Tatyana Stanovaya, fondatrice della società di analisi politica R.Politik, scrive che Putin avrebbe probabilmente considerato l’evento come una perdita di tempo quest’anno.

READ  Nel disperato tentativo di avere nuovi amici, Vladimir Putin progetta un'alleanza empia con Iran e Turchia

“Non credo che Putin abbia niente da dire, soprattutto perché ha detto molto ultimamente”, ha detto. È probabile che abbia una riluttanza psicologica a “spiegarsi”, a rispondere a domande noiose e di routine, a perdere tempo nei preparativi, a recitare il ruolo di un buon padre e così via.

Ha continuato: “Per un pubblico straniero, può dire tutto ciò che ritiene necessario e ne troverà uno adatto”. Per quanto riguarda il pubblico domestico, non vede il punto. Lascia che se ne occupino i suoi subordinati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.