Gli ospedali pediatrici dell’OHSU e Legacy Emanuel applicano gli standard per la cura delle crisi

I due ospedali che forniscono la maggior parte della capacità di terapia intensiva pediatrica dell’Oregon sono passati a Crisis Care Standards, l’ultima mossa del sistema sanitario statale per combattere fluire casi di malattie respiratorie tra i bambini.

Il criteri di crisiSviluppato dall’Oregon Health Authority, aiuta gli ospedali a identificare i pazienti da curare quando le risorse sono più limitate, consentendo loro di allentare gli standard di personale in modo che gli infermieri possano prendersi cura di più pazienti.

Il principale colpevole che manda neonati e bambini in ospedale è RSV, o virus respiratorio sinciziale. Il virus è particolarmente pericoloso per i neonati e il numero di bambini ricoverati con esso è aumentato notevolmente nelle ultime settimane. L’afflusso di pazienti, unito a una persistente carenza di personale, ha messo a dura prova gli ospedali.

I due ospedali, il Doernbecher Children’s Hospital presso l’Oregon Health & Science University e il Randall Children’s Hospital presso Legacy Emanuel, rappresentano il maggior numero di letti di terapia intensiva pediatrica nello stato. Gli ospedali hanno una capacità complessiva di 44 posti letto, ma il numero effettivo di posti letto con personale oscilla. Un portavoce di Providence St. Vincent ha affermato che dispone di quattro letti di terapia intensiva pediatrica aggiuntivi e può espandersi a sei se necessario.

Una settimana fa, c’erano un totale di 40 letti di terapia intensiva pediatrica in tutto lo stato, di cui tre disponibili, ha detto all’epoca un portavoce dell’OHA. L’OHA rilascerà i numeri aggiornati sulla capacità dell’ospedale mercoledì.

in annunciare la loro decisione Martedì, il Randall Children’s Hospital ha dichiarato che stava rinviando le procedure pediatriche non urgenti, chiedendo al personale di lavorare turni extra e utilizzando “opzioni creative di personale” per fornire assistenza. Un portavoce di Legacy Health non ha detto quanti letti di terapia intensiva pediatrica sono disponibili.

READ  La scioccante scoperta del cranio contiene le prove più antiche di un intervento chirurgico all'orecchio

“Questa è stata una stagione virale respiratoria senza precedenti, sia in termini di tempistica che di numero di bambini infetti”, ha affermato Cindy Hill, vicepresidente e direttore infermieristico del Randall Children’s Hospital, in una dichiarazione che annunciava la transizione. “Stiamo implementando soluzioni sicure per soddisfare la domanda di culle da parte della società”.

Dornbicher ha attivato i criteri di crisi lunedì alle 19:00. Un portavoce dell’OHSU ha detto che l’unità di terapia intensiva pediatrica “era a pieno regime”. L’ospedale non ha ancora organizzato le cure, ma utilizza criteri di crisi per allocare le proprie risorse in modo più efficace.

In base agli standard emanati dallo stato nel gennaio di quest’anno, gli ospedali possono passare agli standard per l’assistenza in caso di crisi se “le risorse per l’assistenza critica sono fortemente limitate, il numero di pazienti che richiedono cure critiche è oltre la capacità e non esiste alcuna possibilità di trasferire i pazienti in terapia intensiva strutture di cura.” l’altro.”

I traslochi dell’ospedale arrivano poco più di una settimana dopo il governatore Kate Brown Dichiarare lo stato di emergenza A causa del rapido aumento dei ricoveri ospedalieri tra i bambini. La pubblicità può liberare risorse per gli ospedali e dare loro maggiore flessibilità nell’assegnazione dei posti letto. L’ultima previsione dell’OHSU prevede che i ricoveri per RSV raggiungeranno il picco il 30 novembre, con 129 ricoveri, rispetto ai 77 della settimana terminata il 9 novembre.

– Fedor Zarkhin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.