Gianluca Vialli: Chi era Gianluca Vialli? Ex calciatore italiano morto di cancro

È morto all’età di 58 anni Gianluca Vialli, l’ex attaccante italiano che ha vinto Serie A ed Europei con Sampdoria e Juventus prima di approdare al Chelsea come giocatore-allenatore. Venerdì la Federcalcio italiana ha annunciato la morte di Vialli.

A Vialli è stato diagnosticato un cancro al pancreas nel 2017 e nel 2018 ha annunciato di aver vinto la sua lotta di un anno contro la malattia, ma nel dicembre 2021 ha rivelato che la temuta malattia era tornata.

Vialli, che ha 59 presenze con l’Italia, è ampiamente considerato come una delle figure di maggior successo e rispettate in questo sport. Nato il 9 luglio 1964 a Cremona, in Italia, Vialli ha iniziato la sua carriera professionale con la Cremonese nel 1982. Si è rapidamente fatto un nome come attaccante talentuoso e versatile e successivamente è stato ingaggiato dalle migliori squadre di calcio italiane.

Prima di passare alla Juventus nel 1992 per una cifra record di 16,5 milioni di euro, si è stabilito alla Sampdoria nel corso di otto stagioni, vincendo il campionato di Serie A e la Coppa delle Coppe. Vialli ha aiutato la Juventus a vincere il principale campionato europeo di calcio per club, la UEFA Champions League.

Nel 1996 Vialli si è trasferito in Inghilterra, firmando un contratto con il Chelsea. Ha giocato per il club per due stagioni, segnando 19 gol in tutte le competizioni. Ha annunciato il suo ritiro da giocatore nel 1998, ma è rimasto al Chelsea come allenatore.

Premi FIFA World Cup 2022: scopri chi ha vinto cosa

Premi FIFA World Cup 2022: scopri chi ha vinto cosa

capre

Lionel Messi ha raggiunto l’immortalità. L’Argentina ha concluso un’attesa di 36 anni per essere incoronata FIFA World Cup™.

Questa volta in Qatar

Non molti possono mettere in dubbio la decisione di assegnare il premio Most Valuable Player del torneo a “Little Wizard!” Messi è diventato il primo giocatore in assoluto a segnare in ogni round di una Coppa del Mondo, dalla fase a gironi alla finale.

Come allenatore, Vialli ha avuto alterne fortune. Ha allenato diversi club, tra cui Chelsea, Watford e Guingham, oltre alla nazionale italiana. Nonostante alcuni alti e bassi, è generalmente considerato una delle figure più rispettate e di successo del calcio italiano.

Nel corso della sua carriera, Vialli ha vinto numerosi premi individuali e di squadra. È stato nominato due volte calciatore italiano dell’anno ed è stato incluso nella Squadra dell’anno UEFA in tre occasioni. La FA ha inserito Vialli nella Hall of Fame del calcio italiano.

Oltre ai suoi successi sul campo, la superstar italiana è nota anche per il suo lavoro filantropico e le iniziative imprenditoriali. Ha sostenuto una serie di cause di beneficenza e ha anche lavorato come analista televisivo e commentatore sportivo.

Tutto sommato, Gianluca Vialli è stato una vera leggenda del calcio e il suo contributo allo sport non sarà mai dimenticato. Sarà sempre ricordato come uno dei giocatori e allenatori più talentuosi e di successo nella storia del calcio.

READ  Gli accademici dell'Università dell'East Anglia stanno studiando come frenare i comportamenti scorretti sul posto di lavoro

Dichiarazione di non responsabilità: Questo contenuto è stato creato da un’agenzia di terze parti. Le opinioni qui espresse sono quelle dei rispettivi autori/entità e non rappresentano le opinioni di The Economic Times (ET). ET non garantisce, avalla o avalla nessuno dei suoi contenuti né ne è in alcun modo responsabile. Si prega di adottare tutte le misure necessarie per garantire che le informazioni e i contenuti forniti siano corretti, aggiornati e verificati. ET con la presente declina qualsiasi garanzia, esplicita o implicita, relativa al rapporto e al suo contenuto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.