Due arrestati dopo che l’uomo è morto dopo essere stato risucchiato in piscina durante la festa | notizie dal mondo

Due persone sono state arrestate in Israele dopo la morte di un uomo in una piscina.

L’uomo, identificato nei notiziari israeliani come il 32enne Kalil Kimhi, era in piscina quando la dolina si è aperta ed è stato risucchiato nel pozzo profondo 13 metri.

Era nella villa nella città di Carmi Yosef, a circa 25 miglia a ovest di Gerusalemme, a partecipare a una festa con i suoi colleghi della società di marketing.

I soccorritori hanno impiegato quattro ore per raggiungerlo – hanno dovuto lavorare con attenzione perché si temeva che emergessero altre fogne – ma era già morto.

Venerdì, la polizia ha detto che un uomo e una donna sulla sessantina erano sospettati di aver causato la morte per negligenza.

Sono comparsi in tribunale e sono stati rilasciati in “condizioni restrittive agli arresti domiciliari” per cinque giorni.

Testimoni hanno detto ai media israeliani che c’erano circa 50 persone alla festa e sei erano in piscina.

Ci sono state anche accuse secondo cui i proprietari della villa hanno costruito la piscina senza i permessi adeguati.

immagine:
Pic: Servizi antincendio e di soccorso israeliani / AP

Un videoclip della scena mostrava l’acqua della piscina risucchiata nell’enorme buco, mentre i partecipanti alla festa cercavano di afferrare oggetti per evitare di essere spazzati via.

I gonfiabili furono trascinati nello stagno nella buca e scomparvero.

Il paramedico Uri Damary ha detto al Jerusalem Post: “Questo è un incidente molto insolito.

“Quando sono arrivato sul luogo dell’incidente ho visto che si era aperto un buco sul fondo dello stagno vuoto.

“Le persone che erano sul sito mi hanno detto che la fossa si è aperta improvvisamente e in pochi secondi tutta l’acqua dello stagno è stata ritirata”.

READ  Piattaforme familiari in legno e memoriali temporanei ai morti: come i difensori di Azovstal sono sopravvissuti all'assedio

Nella buca è stato inserito anche un uomo di 34 anni ma è riuscito a fuggire riportando lievi ferite alla testa e agli arti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.