Ducati 900 SD Sport Desmo Darmah

Ducati 900 SD (Sport Desmo) Dharma

Con Phil Ainslie


La Ducati ha introdotto la 900 SD (Sport Desmo) Darmah nel 1977 ed entrambe hanno cambiato il modo in cui l’azienda ha fatto affari ed è stata anche vista.

La Ducati 900 SD Darmah era rivolta a motociclisti più occasionali

Lo scopo era quello di avere successo laddove l’impopolare serie 860 aveva fallito, e questo è il modello bicilindrico a V di base della gamma che farebbe appello al corridore sportivo in generale, piuttosto che al corridore sportivo hardcore, che avrebbe dovuto acquistare modelli SS.

Ducati 900 SD (Sport Desmo) Dharma
Rispetto alla SS, la Ducati 900 SD Darmah era destinata ad un pubblico più ampio, e si rivelò un successo

Il designer Leopoldo Tartarini ha portato con grande effetto il look della sua bicilindrica parallela 500 SD, e combinandolo con il leggendario bicilindrico a V con motore a cono ha visto la Darmah raccogliere molte vendite da quei piloti che normalmente non penserebbero alla Ducati.

Ducati 900 SD (Sport Desmo) Dharma
Aspetto riportato sulla 500 SD

Sono stati compiuti notevoli sforzi per modernizzare la moto, rispetto alla 860. Per la prima volta, l’azienda ha utilizzato elettriche non italiane di alta qualità come Bosch e Nippon Denso.

Ducati 900 SD (Sport Desmo) Dharma
Dharma gestiva anche impianti elettrici moderni di produttori non italiani

Sono state apportate molte modifiche al motore per aumentare l’affidabilità, in particolare alla fascia alta.

Ducati 900 SD (Sport Desmo) Dharma
Con meno prestazioni basate sulle aspettative, l’affidabilità ha assunto maggiore attenzione

Furono utilizzate ruote in fusione di magnesio, inizialmente Campagnolo, poi Speedline. Con l’introduzione del Dharma, tutti i nuovi modelli dell’azienda sono stati equipaggiati con Desmo, una situazione rimasta invariata fino alla Multistrada di quarta generazione del 2020.

Ducati 900 SD (Sport Desmo) Dharma
Nel tamburo sono state utilizzate anche ruote in fusione di magnesio

Circa 5.600 Dharma (inclusi vari sottomodelli) furono prodotti fino al 1982 – 1.610 di questi erano il Modello 77 originale.

Ducati 900 SD (Sport Desmo) Dharma
La produzione delle oltre 5000 moto è stata un solido successo, considerando che Ducati ha consegnato circa 60.000 motociclette nel 2021.

Il nome “Dharma” in realtà deriva da un popolare libro italiano per bambini dove, come una sorta di contesto, era il nome della tigre.

Ducati 900 SD (Sport Desmo) Dharma
Il nome Dharma è ispirato al personaggio di una tigre in un libro per bambini

Questa è una moto originale senza licenza che presenta alcune piccole modifiche come il coperchio del filtro dell’olio.

READ  Coppa America: Luna Rossa mette in discussione il "talento pazzo" di Peter Burling
Ducati 900 SD (Sport Desmo) Dharma
Ducati 900 SD (Sport Desmo) non restaurata
Specifiche Ducati 900 SD Sport Desmo Darmah
motore Bicilindrico a L 90° a quattro tempi, raffreddato ad aria, SOHC, due valvole per cilindro, trasmissione a ingranaggi conici
Eleggibilità 964 cc
Alesaggio x Corsa 86 x 74,4 mm
pressione 9.4:1
La mia definizione Dell’Orto PHM Duo 40 Carboidrati
aggrapparsi Bagnato, multiplo
Vettore di movimento Cinque velocità
Massima potenza 47,8 kW (65 CV) a 7.500 giri/min
Struttura
sospensioni anteriori Forcelle telescopiche Ceriani 38mm
sospensione posteriore Doppi ammortizzatori Marzocchi, triplo precarico regolabile
Freno anteriore Pinze doppie a singolo pistoncino, girevoli 280 mm
freno posteriore Rotore singolo da 260 mm
Ruote 3,50 “x 18”, 4,25 “x 18”.
altezza del sedile 780mm
peso a secco 216kg
capacità di carburante 15 litri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.