Banda della droga in prigione | Notizie, sport, lavoro


È una trama che sembra uscita direttamente dal film. Ma questa volta, il personaggio principale è accusato di aver trascorso più di sette anni a gestire una vera e propria operazione internazionale di droga… mentre era detenuto in una prigione statale dell’Ohio. Brian Lombos Jr., 43 anni, di Cleveland, è stato assistito da Giancarlo Misserotti, 51 anni, residente in Italia, secondo il procuratore americano Rebecca Lutzko.

Lombos è tra le 11 persone accusate dalle autorità federali di contrabbando di droga da paesi stranieri attraverso l’Italia per la vendita negli Stati Uniti.

Secondo un comunicato stampa dell’ufficio di Lutzko, gli operatori penitenziari statali hanno scoperto il complotto e lo hanno segnalato ai funzionari statali e federali. Ma come mai un processo del genere non era stato scoperto per più di sette anni? Parte dell’indagine federale sarà certamente quella di determinare se qualcuno che lavorava all’interno della prigione fosse in colpa, o per semplice negligenza nei suoi doveri o per un’assistenza più attiva.

Se i funzionari statali stabilissero che Lombos stava effettivamente facendo un ottimo lavoro nel tenere nascosta un’operazione del genere, i funzionari dovrebbero capire come lo ha fatto e come insegnare ai futuri operatori penitenziari come individuarla e fermarla.



Le ultime notizie di oggi e altro ancora nella tua casella di posta






READ  Mary J. Blige porta il Fado in giro per l'Italia nel suo video "I Still Believe in Love".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *