Vodafone: sono in corso trattative per vendere il 50% del suo ramo d’azienda spagnolo per 5 miliardi di euro

Il quotidiano spagnolo Expansion ha riferito il 22 settembre che Vodafone VOD sta cercando di vendere una partecipazione del 50% nelle sue attività spagnole alla società di investimenti britannica Zegona, specializzata in investimenti nelle telecomunicazioni. Il 22 settembre Zigona ha confermato questa notizia. Secondo il rapporto, Zegona potrebbe acquistare fino al 50% delle sue azioni e l’unità spagnola ha un valore di circa 5 miliardi di euro. Ciò rappresenterebbe una valutazione di circa 5 volte l’EBITDA post-locazione, che riteniamo ragionevole date le sfide che Vodafone deve affrontare in Spagna. Non ci sorprende questo annuncio dato che Margherita della Valle, il nuovo amministratore delegato di Vodafone, aveva dichiarato a maggio che la società stava valutando opzioni strategiche per la business unit spagnola. Manteniamo la nostra stima del valore equo di GBX 125.

Riteniamo che questa sia una notizia positiva per gli azionisti e vorremmo che Vodafone puntasse ad ulteriori fusioni e acquisizioni. Riteniamo che il portafoglio di attività geografiche di Vodafone sia troppo ampio, esponendo l’azienda a dinamiche competitive e valute eterogenee (Europa occidentale, Europa orientale, Africa), offuscando la visibilità del flusso di cassa. Vorremmo che Vodafone seguisse un percorso simile a quello intrapreso da Telefonica in America Latina, dove quest’ultima è stata molto attiva nel cedere attività e reti e creare un’organizzazione più snella. In Europa, Spagna e Italia rimangono i paesi più impegnativi per Vodafone a causa dell’irrazionale contesto dei prezzi, soprattutto sul fronte mobile. Zegona ha una strategia “compra, vendi e aggiusta”, secondo il sito web dell’azienda, quindi ci aspettiamo ulteriori tagli ai costi in Vodafone Spagna se l’accordo va avanti. Vodafone sta anche cercando di fondersi con CK Hutchison nel Regno Unito.

READ  L'ex diplomatico avverte che la Germania vuole rompere il Regno Unito e danneggiare l'economia mondiale | notizia

L’autore o gli autori non possiedono azioni dei titoli menzionati in questo articolo.

Scopri le politiche editoriali di Morningstar.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *