Una ONG di soccorso ai migranti nel cuore dell’Italia-Francia sta finendo i soldi

ROMA, 15 dic (Reuters) – Un ente di beneficenza per il salvataggio di migranti coinvolto in una lite diplomatica tra Italia e Francia il mese scorso ha dichiarato giovedì di aver urgentemente bisogno di donazioni per mantenere a galla la sua nave nel Mediterraneo.

“Di fronte a un forte aumento dei suoi costi operativi, l’associazione fa appello alla generosità del pubblico, dei sostenitori e delle autorità locali”, ha dichiarato SOS Mediterranee in un comunicato.

L’ente di beneficenza gestisce la nave Ocean Viking, che ha portato circa 230 migranti in Francia a novembre, quando il nuovo governo di destra italiano ha rilevato altre tre navi di beneficenza.

Irritato dal comportamento delle autorità di Roma, il governo francese ha reagito dicendo che non avrebbe più accolto i 3.000 migranti già in Italia in base a un accordo europeo volontario di ripartizione degli oneri.

SOS Mediterranei ha affermato che i costi operativi per Ocean Viking sono aumentati dall’invasione russa dell’Ucraina, con i soli costi del carburante che superano 1 milione di euro ($ 1,06 milioni).

“La nostra situazione finanziaria alla fine del 2022 è molto difficile, ma non ci arrendiamo”, ha dichiarato Sophie Pew, direttore esecutivo di SOS Mediterranean.

SOS Mediterranean è stata fondata nel 2015 e ha uffici in Francia, Italia e Svizzera.

Sotto il nuovo governo del primo ministro Giorgia Meloni, insediatosi a ottobre, l’Italia ha assunto una posizione più prominente sulle ONG di salvataggio dei migranti.

($ 1 = 0,9416 euro)

Segnalazione di Alvis Armellini, montaggio di Keith Weir

I nostri standard: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.