Udinese Atlanta 1-1, Gol e Highlights. Le reti di Pereira e Muriel, un solo punto a Casparini

UDINESE-ATALANTA 1-1 (Punti salienti)

1 ‘Pereira (U), 44’ Muriel (A)


Udinese (3-5-1-1):
முசோ; Beccao, Bonifacio, Samir; Strizer Larson (89 ‘Molina), de Paul, Arslan (89’ maggio), Montgomera (57 ‘Wallace: 72’ Dulophy), Ziegler; Pereira; Lasagna. Tutti. Coty

Atlanta (3-4-2-1): Colini; Doloi, Romero, Palomino; Hatfire (59 ‘Cossans), de Rune, Pesina, Mahley; Miransuk (59 ‘Ilik), Malinowski (81’ Freiler); Muriel (59 ‘Sabada). Tutti. Casperini

Ammoniti: Pereira (U), Gcallar (U), Freiler (A), Boniface (U), Romero (A)

Dopo 45 giorni di posticipo per maltempo il 6 dicembre, Udinese e Atlanta pareggiano 1-1 nella decima giornata di Serie A. Un punto per parte e tristezza per entrambi gli avversari nell’arena della Dacia: friulani delusi dal freddo vantaggio di Pereira, ma non vincono per 8 turni, poiché i bergamaschi si ritirano come hanno fatto con il Genoa, seppur in una serie utile di 9 partite di campionato. Un concorso che ti permette di recuperare classifica, A differenza di Devi, è ancora più importante per i bianconeri (terzo posto ultimo +4): svanisce solo il 3 ° posto, con la Juventus che finisce quinta su 33 partite in attesa nella sfida di sabato contro la capolista Milan.

Tutti i giorni della gara

Una novità per Coty dall’inizio (Arslan a Wallace), 5 modifiche per sostituire Casparini In attesa di un confronto diretto a San Siro. Primo da titolare in campionato per Mehl (fuori Kozensen) e Miransuk, si è schierato con Malinowski dietro a Muriel. Panchina Ilikik, Zapada e Froler, al posto di Pesina al centro, così come Jim City che permette a Romero di rientrare. È pronto per partire e dopo 23 secondi è già 1-0: Lasagna Dolly birichina e libera di correre Pereira, L’Udinese è impeccabile per sempre. Malinowski e Pesina giocano la carica, e a loro piace Dolo. Tanta isteria in campo, l’intensità di regalare ad Atlanta un altro goal: le forze di Mahal Muso Campione in marcia, intervento ripetuto su Doloi. Se metti in pericolo la frittata a Corini Pereira (il contatto non è severamente punito dal Calvario), Muriel ha pareggiato il punteggio prima dell’intervallo: Mossa personale del colombiano per rompere le strade centrali e raggiungere l’11 ° posto in campionato. In ripresa Miransuk Toccando l’incrocio, Casparini cerca l’artiglieria pesante (all’interno di Illicic, Zapada e Cosens), ma non la rompe. L’occasione d’oro è nella testa Romero Manda fuori e Coty solleva il muro e blocca un punto prezioso. Invece un equilibrio che riduce la corsa alle basi più alte di Atlanta.

READ  Tragi Alli è stato visto come il miglior candidato per il prestito statale italiano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.