Nuovi consigli di viaggio per gli inglesi diretti in Italia dopo il “terremoto più forte degli ultimi 40 anni” vicino al vulcano

Nuovi consigli di viaggio sono stati emessi per i britannici diretti in Italia dopo che il Paese è stato colpito dal “terremoto più forte degli ultimi 40 anni” vicino a un vulcano.

Il Ministero degli Esteri ha aggiornato i suoi consigli a chiunque viaggi nel sud Italia poiché l'attività sismica è aumentata in un'area vicino a Napoli questa settimana.

Il Ministero degli Esteri ha aggiornato i suoi consigli di viaggio per chi visita Napoli, la fotografia e il Sud ItaliaCredito: Getty
La città del sud Italia si trova a 12 miglia dai Campi FlegreiCredito: Getty

I Campi Flegrei sono una caldera vulcanica, una grande cavità simile a un calderone formata da eruzioni vulcaniche vicino a Napoli, al Vesuvio e a Pompei.

Negli ultimi giorni una serie di terremoti ha scosso il paesaggio.

Centinaia di residenti e detenute sono state evacuate martedì da un carcere femminile nella città costiera di Pozzuoli.

Anche la scuola è chiusa.

Il governo italiano ha stanziato 425 milioni di sterline (500 milioni di euro) per misure di sicurezza come evacuazioni e rafforzamento degli edifici.

I Campi Flegrei sono un cratere vulcanico attivo, il più grande d'Europa.

L'ultima eruzione del supervulcano risale al 1538.

Recentemente, l'accumulo di magma o gas sotto la superficie ha causato un aumento dell'attività sismica.

L'area circostante sperimenta il cosiddetto bradismo: qui il terreno si alza e si abbassa a causa della pressione sotto la superficie.

Mentre gli scienziati sostengono che un’altra eruzione sia improbabile nell’immediato futuro, molte delle circa 500.000 persone che vivono nella zona rossa adiacente ai Campi Flegrei affermano di vivere in costante preoccupazione.

Terremoto Napoli – Tremori scuotono l'Italia a poche ore dalla partita di Champions League del Real Madrid

READ  L'assessore Merton ha criticato la decisione di andare in Italia

Campi Flegre si trovano a circa 12 miglia da Napoli e gli abitanti della città meridionale hanno avvertito le scosse, ma finora non si sono registrati danni o danni agli edifici.

Il Vesuvio e il parco archeologico di Pompei si trovano vicino al centro del cratere.

La zona rossa, dove possono essere evacuati i residenti in caso di eruzione, comprende i comuni di Pozzuoli e Bacoli e alcuni quartieri periferici di Napoli, come Chiaia e Vomero.

Il resto di Napoli rientra nella zona gialla, zone a rischio di caduta significativa di cenere vulcanica in caso di eruzione.

Come eruttano i vulcani?

Sotto la crosta terrestre, dove fa molto caldo, alcune rocce si sciolgono lentamente e si trasformano in un fluido denso chiamato magma.

Poiché è più leggero della roccia solida che lo circonda, il magma risale lentamente e si raccoglie nelle camere magmatiche.

Il magma poi si spinge verso l'alto attraverso prese d'aria e fessure fino alla superficie terrestre.

Qualsiasi magma che erutta sulla superficie terrestre diventa un vulcano.

Alcune eruzioni vulcaniche possono essere esplosive, mentre altre non sono esplosive.

L'esplosività di un'eruzione dipende dalla composizione del magma, passo Sito web dell'USGS.

Se il magma è sottile e liquido, i gas possono facilmente fuoriuscire da esso e con questo tipo di magma fuoriesce dal vulcano.

Le persone raramente corrono il rischio di colate di lava perché si muovono abbastanza lentamente da togliersi di mezzo.

Tuttavia, se il magma è denso e appiccicoso, i gas non possono fuoriuscire molto facilmente.

Ciò fa sì che i gas aumentino di pressione finché non fuoriescono violentemente ed esplodono.

Il magma erutta nell'aria e si rompe in pezzi chiamati tefra.

READ  Leonardo, Microsoft aiuta a digitalizzare i sistemi pubblici in Italia

Il tefra varia da minuscole particelle di cenere a rocce grandi quanto una casa.

Queste eruzioni vulcaniche esplosive possono essere pericolose e pericolose a causa delle calde nubi di tefra che eruttano dalla cima o dai fianchi del vulcano.

Quelle nuvole infuocate precipitano giù dalla montagna distruggendo quasi tutto sul loro cammino.

La cenere dell'eruzione ricade sulla terra e, se è abbastanza densa, può soffocare piante, animali e esseri umani.

Allo stesso modo, quando il materiale vulcanico caldo si mescola con acqua o neve e ghiaccio sciolti, forma una colata di fango.

È noto che le colate di fango seppelliscono intere comunità situate vicino a vulcani in eruzione.

Sia il Vesuvio che Pompei sono fuori zona.

IL Nuovo parere del Ministero degli Esteri Chiunque viaggi nel Sud Italia dice: “Il Sud Italia ha molti vulcani attivi.

“Aggiornata la pianificazione nazionale di emergenza per il Vesuvio e il Campo Plegreio, attivi e che hanno subito scosse nel 2024.”

Si avvisano i viaggiatori di seguire le istruzioni delle autorità locali in caso di eruzione vulcanica.

Chiunque abbia intenzione di visitare le zone rosse o gialle può rimanere aggiornato con le informazioni più recenti Agenzia per la Protezione Civile Sito web.

I consigli dell'agenzia su come prepararsi all'attività vulcanica, comprese le cadute di lava, le bombe vulcaniche e le colate di fango, possono essere trovati in inglese. Qui.

Sullo sfondo il Vesuvio, vicino ai Campi FlecriCredito: Getty – Collaboratore
I residenti di Napoli hanno avvertito le scosse dell'attività sismicaCredito: Getty

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *