SpaceX lancia 23 satelliti Starlink sul volo Falcon 9 da Cape Canaveral – Spaceflight Now

Un razzo Falcon 9 decolla dallo Space Launch Complex 40 presso la stazione spaziale di Cape Canaveral, trasportando 23 satelliti Starlink nell'orbita terrestre bassa il 28 aprile 2024. Foto: Adam Bernstein/Spaceflight Now

Dopo lo storico lancio di una coppia di satelliti Galileo della Commissione Europea, SpaceX ha lanciato un altro lotto di satelliti Internet ad alta velocità Starlink. Il lancio del Falcon 9 di domenica sera segna il 29° lancio dedicato dei satelliti Starlink nel 2024.

La missione Starlink 6-54 è stata lanciata dallo Space Launch Complex 40 (SLC-40) presso la Cape Canaveral Space Force Station (CCSFS) alle 18:08 EDT (2208 UTC).

Il booster del primo stadio Falcon 9 a supporto di questa missione, numero della flotta SpaceX B1076, è stato lanciato per la 13a volta. In precedenza ha supportato i lanci di Ovzon 3 e Intelsat IS-40e, il 26° volo CRS-26 di SpaceX e sei missioni Starlink.

Poco più di otto minuti dopo il decollo, il B1076 è atterrato sul drone SpaceX “Basta leggere le istruzioni”. Questo è stato l'80esimo atterraggio a bordo della JRTI e il 301esimo atterraggio dei booster fino ad oggi.

In un post sui social media, Kiko Dontchev, vicepresidente del lancio di SpaceX, ha osservato che il team ha completato una sessione di addestramento JRTI di cinque ore a Port Canaveral tra l'arrivo e la partenza del drone a sostegno della missione Starlink 6-54.

I 23 satelliti Starlink si aggiungono ai 5.874 satelliti attualmente in orbita, secondo i numeri tabulati il ​​24 aprile dall'astronomo ed esperto di tracciamento orbitale Jonathan McDowell. Prima di questo lancio, nel 2024 sono stati lanciati 633 satelliti Starlink.

Gli Stati Federati di Micronesia, una nazione insulare nell'Oceano Pacifico a est dell'Australia, è l'ultimo paese aggiunto all'elenco dei paesi in cui è disponibile il servizio Starlink, ha annunciato mercoledì SpaceX.

La partenza del Drago

Il lancio di Starlink 6-54 avviene poche ore dopo che il SpaceX Cargo Dragon si è staccato dalla Stazione Spaziale Internazionale per iniziare il suo viaggio di circa 36 ore per atterrare al largo della costa della Florida. Lo sgancio è avvenuto alle 13:10 EST (17.10 UTC).

READ  Perché alcuni fisici dubitano dell'esperimento sui muoni che allude alla "nuova fisica"

L'atterraggio martedì mattina concluderà la missione CRS-30. È rimasto attraccato alla Stazione Spaziale Internazionale per più di 30 giorni e tornerà trasportando più di 4.000 libbre di esperimenti scientifici.

Questa operazione è anche un altro passo importante verso il lancio della prima missione con equipaggio della Boeing verso un avamposto orbitale utilizzando la navicella spaziale Starliner.

Prima che il lancio possa avvenire, SpaceX deve spostare la sua navicella spaziale Crew Dragon Endeavour dalla porta rivolta in avanti alla porta rivolta verso lo spazio del modulo Harmony. La manovra è prevista per il 2 maggio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *