Sei Nazioni 2024: “L’Irlanda eviterà un altro pomeriggio difficile contro l’Italia”

L'Irlanda ha battuto l'Italia 34-20 a Roma lo scorso anno, ma non è stata la prestazione più convincente del regno di Andy Farrell.
posto: Stadio Aviva, Dublino data: Domenica 11 febbraio Di partenza: 15:00 GMT
copertura: Ascolta BBC Sounds, BBC Radio 5 Live Sports Extra e BBC Radio Ulster; Aggiornamenti di testo in tempo reale, resoconti, reazioni e punti salienti sul sito Web e sull'app BBC Sport

È facile dimenticare, visto il modo in cui l'Irlanda ha guidato la nave del Grande Slam verso casa l'anno scorso, di aver flirtato con l'impensabile in uno snervante pomeriggio a Roma.

Dopo le vittorie su Galles e Francia, ci si aspettava che l'Irlanda superasse l'Italia, facesse le valigie e puntasse sulla trasferta a Murrayfield. Ma la situazione si è rivelata tutt’altro che tranquilla.

Nonostante la rete del capitano James Ryan al 3', la squadra di Andy Farrell si è ritrovata costantemente in svantaggio, con l'Italia in svantaggio di soli sette punti negli ultimi dieci minuti.

La seconda meta pomeridiana di McHansen alla fine ha infranto le speranze degli Azzurri di una vittoria sismica, ma è servita da campanello d'allarme per l'Irlanda.

Le somiglianze non sono difficili da trovare in vista della sfida di domenica a Dublino. Ancora una volta l’Irlanda sta cavalcando la cresta dell’onda Dopo aver sconfitto la Francia Con il successo record della scorsa settimana a Marsiglia, ha fissato un traguardo severo per coloro che ambiscono a far cadere gli irlandesi dal loro trespolo.

Come l'anno scorso, l'Italia è sconfitta contro l'Inghilterra mentre si prepara ad affrontare gli irlandesi. Tuttavia, a differenza della partita del 2023 a Twickenham, l'Italia ha dato un vero spavento alla squadra di Steve Borthwick a Roma la scorsa settimana prima… La sconfitta è stata di 27-24.

READ  L'Irlanda affronta il cucchiaio di legno dopo che l'Italia ha inflitto la terza sconfitta consecutiva al Sei Nazioni

Farrell ha apportato sei modifiche alla sua rosa per l'Italia lo scorso anno. Anche quest'anno è la stessa cosa.

L'anno scorso, Ryan ha assunto la carica di capitano in assenza di Johnny Sexton. Questa settimana, Cailan Doris – una figura chiave nel successo dell'Irlanda negli ultimi anni – guiderà la squadra con Peter O'Mahony, il successore di Sexton, indisponibile per un problema al polpaccio.

Come 12 mesi fa, Farrell si ritrova ancora una volta senza il centrocampista infortunato Gary Ringrose. È anche senza Tadhg Furlong, ma Farrell si aspetta che Leinster, Ringrose e O'Mahony tornino ad allenarsi la prossima settimana in vista dello scontro con il Galles del 24 febbraio.

Dopo la partita dell'anno scorso, Farrell ha descritto l'Italia come una “ottima squadra” e non è difficile capire come sia arrivato a questa conclusione, dopo aver visto la sua squadra aprirsi in numerose occasioni da Paolo Garbisi.

Garbisi del Montpellier ricomincerà dall'apertura domenica, e mentre suo fratello minore Alessandro non sarà incluso dopo aver segnato nella meta di apertura dell'Italia contro l'Inghilterra, il ritorno del terzino Ange Capuzzo promette di causare ulteriori grattacapi agli irlandesi.

Mentre Gonzalo Quesada ha sostituito Kieran Crawley come capo allenatore, Farrell si aspetta di affrontare domenica un'altra squadra italiana vibrante e lungimirante.

“La lotta c'è sempre stata”, ha detto Farrell dell'Italia durante la conferenza stampa pre-partita di venerdì.

“Ciò che Kieran ha portato al gruppo negli ultimi anni è ancora legato alla quantità di rugby bello, coinvolgente e offensivo con i numeri in gioco che hanno causato così tanti problemi la scorsa settimana e gli ultimi due anni.

READ  Kate batte William in un corso di allenamento di resistenza

“Sono un po' più realistici e hanno meno errori, il che significa che saranno più difficili da battere, su questo non c'è dubbio.”

Paolo Garbisis corre con la palla durante la partita Italia-Irlanda del Campionato Sei Nazioni disputata a Roma lo scorso anno
Paolo Garbisi ha impressionato per l'Italia nella sconfitta del Sei Nazioni dello scorso anno contro l'Irlanda

L'Italia ha battuto l'Irlanda solo una volta nel Campionato Sei Nazioni, a Roma nel 2013.

L'ultima vittoria a Dublino risale al gennaio 1997, nell'ambito di uno straordinario triplete per gli irlandesi tra maggio 1995 e dicembre 1997, quando gli italiani furono ispirati dalla coppia di centrocampo di Diego Domínguez e Alessandro Troncone.

Naturalmente, l’Irlanda adesso è una bestia diversa. La sfortunata campagna di Coppa del Mondo dell'anno scorso perseguiterà sempre questa squadra in una certa misura, ma hanno vinto 30 delle ultime 33 prove. A questo livello d’élite, le corse sono incredibili.

Farrell è stata la mente, e l'inglese ancora una volta ha sfruttato l'incontro con i media irlandesi venerdì per sottolineare la necessità di un miglioramento continuo e per respingere ogni idea che l'Irlanda fosse ancora ad alto livello nei campionati di Marsiglia.

“Ci siamo basati su quella che la gente considera una buona prestazione e una bella vittoria in Francia, per capire dove dobbiamo migliorare”, ha detto Farrell.

Era un altro avvertimento attentamente elaborato per la sua squadra.

L'avvertimento contro l'autocompiacimento è uno dei capisaldi della leadership di Farrell. Ma l’autocompiacimento non dovrebbe essere un problema per l’Irlanda questa settimana.

Non con i ricordi del loro raro corteggiamento in Italia ancora un po' freschi nelle loro menti.

Guarda sul banner di iPlayerGuarda sul piè di pagina di iPlayer

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *