Segretario generale della NATO: le dichiarazioni di Donald Trump “minano completamente la nostra sicurezza”

Spiegazione video,

Guarda: Trump non proteggerà i paesi dall’attacco della Russia se non pagano abbastanza alla NATO

L'ipotesi di Donald Trump secondo cui gli Stati Uniti non proteggeranno gli alleati della Nato che non hanno investito abbastanza nella difesa “mina tutta la nostra sicurezza”, ha affermato il segretario generale dell'alleanza militare occidentale.

Jens Stoltenberg ha anche sottolineato che ciò espone le forze americane ed europee a un pericolo maggiore.

Il repubblicano ha detto di aver detto agli alleati che avrebbe “incoraggiato” la Russia ad attaccare qualsiasi membro della NATO che non riuscisse a raggiungere l'obiettivo dell'alleanza del 2% del suo prodotto interno lordo.

I membri della NATO sono obbligati a difendere qualsiasi paese del blocco che viene attaccato.

Il presidente Joe Biden ha descritto le dichiarazioni di Trump come “spaventose e pericolose”, sottolineando che il suo predecessore intendeva dare al presidente russo Vladimir Putin “il via libera per ulteriori guerre e violenze”.

L'ex presidente ha osservato che il leader del “grande paese” ha presentato una posizione ipotetica in cui non ha adempiuto ai suoi obblighi finanziari all'interno della NATO ed è stato attaccato da Mosca.

Ha detto che il leader ha chiesto se gli Stati Uniti sarebbero venuti in aiuto del suo paese in quello scenario, spingendolo a lanciare un rimprovero.

“Ho detto: 'Perché hai pagato? Sei in ritardo con i pagamenti?'… No, non ti proteggerò, anzi li incoraggerò a fare quello che vogliono. Devi paga.”

Il favorito per la nomina presidenziale del Partito Repubblicano quest'anno non ha chiarito di quale paese o leader stava parlando, e nemmeno quando ha avuto luogo questa conversazione.

secondo Dati sulla spesa NATO per il 2023Diciannove stati membri su 30 spendono meno dell’obiettivo del 2% del loro Pil annuo per la difesa – tra cui Germania, Norvegia e Francia.

Ma la maggior parte dei paesi confinanti con l’Ucraina, la Russia o la Bielorussia, vicina e alleata, superano questa linea guida.

La Polonia spende il 3,9% in più del suo Pil annuo rispetto agli Stati Uniti. Romania, Ungheria, Finlandia, Stati baltici, Lettonia, Lituania ed Estonia oscillano tra il 2,3 e il 2,7% per le spese per la difesa.

In una dichiarazione rilasciata domenica, Stoltenberg ha sottolineato che l’alleanza rimane “pronta e capace” di difendere i suoi membri e che qualsiasi attacco “sarà accolto con una risposta unita e forte”.

Ma ha affermato che qualsiasi suggerimento secondo cui “gli alleati non si difenderanno a vicenda mina la nostra intera sicurezza” e ha osservato che i commenti di Trump “mettono a maggior rischio i soldati americani ed europei”.

Ha aggiunto: “Mi aspetto che, indipendentemente da chi vincerà le elezioni presidenziali, gli Stati Uniti rimarranno un alleato forte e impegnato nella NATO”.

Dopo le dichiarazioni di Stoltenberg, il presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha dichiarato: “Donald Trump ha ammesso di voler dare a Putin il via libera per ulteriori guerre e violenze, continuare il suo brutale attacco all'Ucraina libera ed espandere la sua aggressività per includere il popolo polacco”. e i paesi baltici, [is] “Orribile e pericoloso.”

Nikki Haley, l'unica rivale rimasta di Trump per la nomination repubblicana, ha messo in guardia dallo schierarsi con la Russia e Putin – che ha descritto come un “delinquente che uccide i suoi avversari” in un'intervista a CBS News, il partner americano della BBC.

Spiegazione video,

Nikki Haley: L’ultima cosa che gli Stati Uniti vogliono fare è schierarsi con la Russia

Trump ha a lungo criticato la NATO e quello che considera un onere finanziario eccessivo per gli Stati Uniti per garantire la difesa di altri 30 paesi.

Il dottor Patrick Burry, esperto di difesa e sicurezza ed ex analista della NATO, ha dichiarato alla BBC che Trump riflette la rabbia negli Stati Uniti per il fatto che alcuni paesi europei della NATO non spendono il 2% del loro budget in ambito militare, come vuole la NATO.

Ha aggiunto: “Essere duri con gli alleati della NATO è giusto, ma tutto dipende da quanto lontano si arriva. Questi commenti sono davvero esagerati”.

Ma ha detto che tali dichiarazioni hanno avuto un impatto in un momento in cui la Russia aveva messo la sua economia sull’orlo della guerra e le sue spese militari superavano quelle dei paesi europei.

“Se Trump è alla Casa Bianca e c’è una divisione nella NATO sull’Ucraina… o su come rispondere a una piccola incursione che dovrebbe teoricamente far scattare l’Articolo 5. Questo è ciò di cui si preoccupa la NATO, sono queste le “Cose?” Egli ha detto.

La Russia ha lanciato la sua invasione su larga scala dell’Ucraina nel 2022, dopo che Trump ha lasciato l’incarico. Da allora si è lamentato della quantità di denaro statunitense inviato all’Ucraina, che non è membro della NATO.

Gli Stati Uniti hanno fornito all’Ucraina più sostegno finanziario di qualsiasi altro paese, per un totale di oltre 44 miliardi di dollari (34 miliardi di sterline) dall’invasione del 2022, secondo i dati della Casa Bianca di dicembre.

Tuttavia, i repubblicani al Congresso dall’inizio dell’anno hanno bloccato tutti i nuovi finanziamenti, chiedendo misure severe per limitare l’immigrazione negli Stati Uniti al confine meridionale, e poi hanno respinto il disegno di legge modificato quando è stato presentato all’inizio di questa settimana.

Trump ha celebrato il rifiuto durante la manifestazione di sabato, affermando che le proposte avanzate dal presidente Biden erano “disastrose”.

READ  I ribelli Houthi sfidano l’avvertimento americano di una nuova esplosione nel Mar Rosso

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *