Quattro bambini e una madre sono stati costretti a lasciare la casa dopo che l’auto si è schiantata nel soggiorno e gli autisti sono fuggiti

Quattro bambini sono stati costretti a lasciare la loro casa e trasferirsi in un albergo con la madre dopo aver subito ingenti danni quando un SUV si è schiantato davanti alla loro casa mentre dormivano.

Il veicolo è di colore scuro Si è schiantato al piano terra Una stanza in una casa a Warrenpoint, nella contea di Down, intorno alle 6 del mattino di martedì, prima che l’autista sembrasse fuggire dalla scena.




La casa è stata gravemente danneggiata, costringendo la madre e i suoi quattro figli, tre dei quali autistici, a rifugiarsi in un albergo.

Per saperne di più: Una rara aragosta blu su due milioni trova casa in un acquario di Co Down

Per saperne di più: Il Glengormley Café annuncia la chiusura dopo sei anni a causa dell’aumento dei costi

La famiglia resta in albergo mentre la polizia continua a convocare testimoni dell’incidente che ha portato il Suv a schiantarsi contro l’abitazione.

La madre di quattro figli, che non ha voluto rivelare il suo nome, ha raccontato a Belfast Live del momento terrificante in cui si è svegliata con l’auto che si è schiantata contro la stanza in cui stava dormendo.

“Dormivo in soggiorno perché mia figlia di quattro anni era malata, quindi l’ho lasciata dormire nel letto con suo padre in modo che potesse tenerla d’occhio”, ha detto.

“Così sono andato a dormire sul divano e mi sono svegliato con un forte botto, era un rumore orribile e c’erano dei vetri che mi circondavano.

“Non ho nemmeno guardato quel palco, mi sono semplicemente alzato e sono corso di sopra per vedere se i bambini stavano bene.

READ  Risultati delle elezioni di medio termine - IN DIRETTA: Biden afferma che House spera di "rimanere in vita" mentre gli occhi si rivolgono al Nevada e all'Arizona

“Abbiamo portato i bambini in salvo nella camera sul retro e il mio compagno è corso alla porta d’ingresso e proprio in quel momento stavano scendendo dall’auto, a quel punto abbiamo chiamato la polizia.

La madre ha deciso che la cosa più sicura per lei era portare la sua famiglia fuori di casa e ha detto che non sapeva quando sarebbero potuti tornare.

“Mi sembra che ci sia un grosso buco in casa e la camera da letto dei bambini sia sopra, e non è il posto più sicuro.

“Onestamente non potevo immaginare che qualcuno ti attraversasse il salotto, con tutta quella roba che devi affrontare e che ti sconvolgesse davvero la vita. È un vero incubo, soprattutto con i bambini autistici. È davvero difficile. “

Il danno che ha causato(Foto: polizia di Newry, Mourne e Down)

“È molto peggio di quanto mostrano le immagini, è stato necessario rimuovere più mattoni e rimuovere le finestre. Anche tutto il contenuto del soggiorno è stato distrutto.

“Ieri abbiamo avuto molti problemi con i ragazzi perché non capivano perché tutto fosse diverso.

“Rende le cose molto peggiori perché non sono nel loro ambiente, ma era solo una questione di sicurezza sopra ogni altra cosa.”

La PSNI afferma che sta continuando a indagare sull’incidente e ha lanciato un appello affinché eventuali testimoni o coloro che potrebbero avere informazioni si facciano avanti.

Finora non è stato effettuato alcun arresto in relazione all’incidente.

Unisciti oggi stesso alla nuova community WhatsApp

Clicca su questo collegamento Oppure scansiona il codice QR per ricevere le ultime notizie e le storie più importanti da Belfast Live. Offriamo inoltre ai membri della nostra comunità offerte speciali, promozioni e pubblicità da parte nostra e dei nostri partner. Se non ti piace la nostra community, puoi darci un’occhiata quando vuoi. Se sei curioso puoi leggere il nostro sito Informativa sulla Privacy.

READ  I conducenti britannici disabili affermano che i badge blu potrebbero non essere accettati nell'UE a causa della Brexit | incapacità

Per le ultime notizie, visita la home page di Belfast Live Qui e iscriviti alla nostra newsletter quotidiana qui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *