Notizie della protesta in Israele – L’aeroporto di Tel Aviv sospende i voli dopo l’allontanamento del ministro della Difesa da parte di Netanyahu

I manifestanti israeliani hanno appiccato il fuoco e bloccato l’autostrada mentre Netanyahu licenzia il ministro

Decine di migliaia di manifestanti sono scesi in piazza in tutto Israele in una rara dimostrazione di sfida contro il primo ministro Benjamin Netanyahu.

Cantando “Il paese sta bruciando”, hanno appiccato il fuoco sull’autostrada principale di Tel Aviv, bloccando per ore la strada e molte altre strade del paese.

Il paese ha affrontato settimane di proteste di massa per i controversi piani del primo ministro di riformare il sistema giudiziario.

Netanyahu ha licenziato il suo ministro della Difesa domenica dopo che l’ex generale dell’esercito ha chiesto di fermare le riforme controverse, suscitando preoccupazione internazionale, anche da parte degli Stati Uniti.

In risposta, il più grande gruppo sindacale israeliano ha lanciato uno sciopero in un’ampia gamma di settori, con oltre 700.000 lavoratori che hanno abbandonato la sanità, i trasporti e le banche, tra molte altre aree.

Yoav Gallant, un membro anziano del partito al governo di Netanyahu, ha chiesto che i cambiamenti vengano sospesi fino a dopo la festa del Giorno dell’Indipendenza del mese prossimo.

Il presidente onorario di Israele Isaac Herzog ha esortato Netanyahu a fermare immediatamente la riforma, dicendo:

“L’intera nazione palpita di profonda ansia. La nostra sicurezza, la nostra economia, la nostra società – sono tutte in pericolo”, ha detto. “Ora svegliati!”

1679922291

Perché ci sono proteste in Israele?

Migliaia di persone sono scese in piazza questa sera in Israele per protestare contro le controverse riforme del sistema giudiziario del paese del primo ministro Benjamin Netanyahu.

I manifestanti, che cantavano “Il paese sta bruciando”, si sono radunati domenica sera davanti alla casa di Netanyahu a Gerusalemme per chiedere il ritiro del disegno di legge, solo per essere dispersi dai cannoni ad acqua della polizia. Nel frattempo, sono stati accesi incendi lungo la più grande autostrada di Tel Aviv, bloccando le strade e causando caos nel traffico.

Joe Somerlad Spiega perché le proteste sono iniziate in Israele.

Joe Middleton27 marzo 2023 14:04

1679921127

Le ambasciate israeliane si uniscono allo sciopero

Una lettera del sindacato vista da Reuters afferma che le ambasciate israeliane in tutto il mondo sono state incaricate di unirsi a uno sciopero lunedì contro il piano di riforma giudiziaria del primo ministro Benjamin Netanyahu.

La lettera, che faceva riferimento a uno sciopero nazionale in Israele annunciato dal sindacato dei lavoratori Histadrut, affermava che le attività del Ministero degli Affari Esteri nel Paese e all’estero sarebbero state limitate ai servizi di emergenza.

Joe Middleton27 marzo 2023 13:45

1679919327

Protesta in Israele: sospensione dei voli dall’aeroporto di Tel Aviv

Protesta in Israele: sospensione dei voli dall’aeroporto di Tel Aviv

Joe Middleton27 marzo 2023 13:15

1679916927

Proteste di massa in Israele dopo che Netanyahu ha destituito il ministro della Difesa

I manifestanti sono scesi in piazza in Israele dopo che il primo ministro Benjamin Netanyahu ha licenziato il suo ministro della Difesa.

Il paese ha affrontato settimane di proteste di massa per controversi piani di riforma della magistratura.

Il signor Netanyahu ha licenziato Yoav Gallant domenica (26 marzo) dopo che il generale in pensione aveva chiesto di fermare le riforme.

“La sicurezza dello Stato di Israele è sempre stata e sempre sarà la missione della mia vita”, ha affermato Gallant.

Il leader dell’opposizione Yair Lapid ha affermato che il licenziamento è stato un nuovo minimo per il governo.

Proteste di massa in Israele dopo che Netanyahu ha destituito il ministro della Difesa

I manifestanti sono scesi in piazza in Israele dopo che il primo ministro Benjamin Netanyahu ha licenziato il suo ministro della Difesa. Il paese ha affrontato settimane di proteste di massa per controversi piani di riforma della magistratura. Il signor Netanyahu ha licenziato Yoav Gallant domenica (26 marzo) dopo che il generale in pensione aveva chiesto di fermare le riforme. “La sicurezza dello Stato di Israele è sempre stata e sempre sarà la missione della mia vita”, ha affermato Gallant. Il leader dell’opposizione Yair Lapid ha affermato che il licenziamento è stato un nuovo minimo per il governo. Iscriviti alle nostre newsletter.

READ  L'Iran afferma che riprenderà i negoziati sul nucleare entro la fine di novembre | Accordo nucleare iraniano

Joe Middleton27 marzo 2023 12:35

1679914607

Il ministro della Giustizia israeliano sostiene Netanyahu nella riforma giudiziaria

Il ministro della giustizia israeliano ha affermato che rispetterà qualsiasi decisione presa dal primo ministro Benjamin Netanyahu sul futuro della controversa riforma giudiziaria, aggiungendo che una mancanza di unità nel governo potrebbe farla cadere.

“Una situazione in cui ognuno fa ciò che vuole porterebbe all’immediata caduta del governo e al collasso del Likud (il partito al governo)”, ha dichiarato Yariv Levin in una nota. “Dobbiamo tutti impegnarci per raggiungere la stabilità nel governo e nella coalizione”.

Joe Middleton27 marzo 2023 11:56

1679911829

Due importanti porti in Israele smettono di funzionare

Due importanti porti in Israele hanno annunciato di aver sospeso le operazioni a causa di uno sciopero dei lavoratori in segno di protesta contro la riforma giudiziaria del governo religioso nazionale.

I porti di Haifa e Ashdod hanno affermato in dichiarazioni separate che i lavori si erano interrotti dopo che il principale sindacato israeliano ha dichiarato uno sciopero generale lunedì scorso fino a quando il primo ministro Benjamin Netanyahu ha interrotto la legislazione giudiziaria.

Joe Middleton27 marzo 2023 11:10

1679908272

Il governo di Netanyahu è sopravvissuto a un voto di sfiducia in Parlamento

Lunedì, il governo di coalizione religioso-nazionalista guidato dal primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu è sopravvissuto a una mozione di sfiducia presentata dall’opposizione per protestare contro il piano di riforma giudiziaria.

Il presidente della Knesset ha affermato che la proposta è fallita con 59 voti contro 53.

Maryam Zakir Hussein27 marzo 2023 10:11

1679907441

Gli Stati Uniti, alleati di Israele, si dicono “estremamente preoccupati” per le proteste

Gli sviluppi sono monitorati da Washington, che è strettamente alleata con Israele ma a disagio con Netanyahu e gli elementi di estrema destra nel suo governo.

(EPA)

Maryam Zakir Hussein27 marzo 2023 09:57

1679907226

L’opposizione al piano di Netanyahu si è intensificata quando i sindacati hanno iniziato a scioperare

Il più grande gruppo sindacale israeliano ha lanciato lunedì uno sciopero trasversale, unendosi a un crescente movimento di protesta contro il piano del primo ministro Benjamin Netanyahu di riformare la magistratura, un piano che deve affrontare un’opposizione senza precedenti.

Lo sciopero del gruppo Histadrut, che rappresenta più di 700.000 lavoratori della sanità, dei trasporti e delle banche, tra molti altri settori, potrebbe paralizzare gran parte dell’economia israeliana, che è già su un terreno instabile, aumentando la pressione su Netanyahu affinché sospenda il lavoro. Riparazione.

I voli in partenza dal principale aeroporto internazionale del Paese sono stati bloccati per protesta, colpendo migliaia di viaggiatori. Anche altri settori sono stati in linea con i governi locali, che gestiscono asili nido e altri servizi essenziali, così come il principale sindacato dei medici che ha annunciato il suo ritiro.

La crescente resistenza al piano è arrivata poche ore dopo che decine di migliaia di persone sono scese in piazza in tutto il paese in uno spontaneo sfogo di rabbia per la decisione di Netanyahu di licenziare il suo ministro della Difesa dopo aver chiesto una pausa per le riforme. Cantando “Il paese sta bruciando”, hanno appiccato il fuoco sull’autostrada principale di Tel Aviv, bloccando per ore la corsia e molti altri luoghi in tutto il paese.

(AP)

Maryam Zakir Hussein27 marzo 2023 09:53

1679907081

Crollo: Netanyahu dice ai capi della coalizione che fermerà la riforma giudiziaria

Benjamin Netanyahu ha detto ai capi della coalizione che fermerà la riforma giudiziaria, che ha scatenato proteste di massa in Israele, secondo quanto riportato dall’emittente israeliana Kan.

Resta sintonizzato per gli aggiornamenti in tempo reale.

Maryam Zakir Hussein27 marzo 2023 09:51

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *