“Non mi farò intimidire da nessun giurato”: Trump rimproverato dal giudice nel secondo giorno del procedimento penale

Il giudice di Manhattan che presiede il processo segreto di Donald Trump ha criticato l'ex presidente per aver fatto commenti “forte” a un giurato e per aver fatto “gesti” nei suoi confronti.

“Non lo tollererò. Nessun giurato in questa aula sarà intimidito da me”, ha detto un arrabbiato giudice di New York Juan Merchan “Voglio che sia assolutamente chiaro”.

Il team legale dell'ex presidente, dopo aver interrogato il primo gruppo di potenziali giurati che avrebbero potuto pronunciarsi contro di lui, ha chiesto di parlare con un potenziale giurato che sembrava stesse pubblicando un video sui social media in cui si vedevano i newyorkesi festeggiare. L'avvocato difensore Todd Blanche ha detto che sembrava anti-Trump.

Ha detto che, indipendentemente dalle sue opinioni politiche o affermazioni al riguardo, ha sottolineato che sarebbe rimasta un giurato giusto e imparziale se le fosse stato presentato questo caso.

Dopo aver lasciato l'aula, il giudice ha criticato l'ex presidente, che era seduto accanto al suo avvocato come imputato penale, per i suoi commenti e “gesti” “ascoltati” nei suoi confronti.

“Non voglio un giurato in questo collegio che ci mente e ci inganna riguardo alle sue opinioni” riguardo a Trump, ha detto il giudice, aggiungendo che ritiene che il giurato rimanga credibile.

Ha negato i tentativi del signor Trump di buttarla fuori dalla piscina.

Martedì Donald Trump comparirà davanti al tribunale penale di Manhattan (AP)

I pubblici ministeri di Manhattan hanno chiesto separatamente al giudice Merchan di imporre una multa di 1.000 dollari all'ex presidente per una serie di post sui social media che, secondo loro, violavano un ordine protettivo che vietava a Trump di attaccare pubblicamente testimoni e altre parti coinvolte nel caso.

READ  I difensori dell'Azovstal tornano in Ucraina con Zelenskyj

I pubblici ministeri hanno chiesto al giudice di imporre multe di almeno 3.000 dollari, di ordinare a Trump di rimuovere i post da Truth Social e di avvertirlo che eventuali ulteriori violazioni potrebbero portare al carcere.

Il giudice Merchan terrà un'udienza sulle richieste dei querelanti il ​​23 aprile.

Trump sta facendo la storia questa settimana Come il primo presidente americano ad essere processato con accuse penali.

È accusato di 34 capi di imputazione per falsificazione di documenti aziendali nel tentativo di nascondere un pagamento alla star del cinema per adulti Stormy Daniels nel periodo precedente alle elezioni presidenziali del 2016, al fine di metterla a tacere su un presunto affare del 2006.

Trump nega il caso e dice di non essere colpevole.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *