NAVEUR-NAVAF USS George HW Bush (CVN 77) > Marina degli Stati Uniti > Notizie-Storie a bordo Ricevimento degli ospiti in onore della forza delle relazioni USA-Italia

Prima di ancorare nel Golfo di Napoli, il George HW Bush Carrier Strike Group (CSG) ha condotto operazioni di interdizione in tutto il teatro, addestrato e manovrato con la Marina Militare Italiana, e ha partecipato a diverse operazioni di portaerei con l’italiano Cavour CSG e il francese Charles de Gaulle . CSG.

La cerimonia formale è iniziata con George HW Bush che ha presentato i colori italiano e americano sull’ascensore dell’aereo, seguita dai commenti formali di Munsch e dell’incaricato d’affari ad interim dell’Ambasciata USA a Roma Shawn Crowley.

“Il lavoro tra i nostri due Paesi è al centro del nostro approccio di sicurezza congiunto per una nuova era: siamo diventati vivi quando la Russia ha attaccato il suo vicino senza provocazione, minacciando la sicurezza europea in un modo prima impensabile”, ha affermato l’ammiraglio. Stuart B. Munch, Comandante della Marina USA, Europa e Africa e Joint Force Commander Napoli. “Bush ha recentemente navigato con la portaerei italiana Cavor nel Mar Ionio, mostrando al mondo le solide fondamenta di fiducia, profonda interoperabilità e vantaggio in combattimento che le nostre forze navali combinate rappresentano”.

La visita in porto è stata resa possibile grazie al forte partenariato italo-statunitense e serve a evidenziare la positiva cooperazione bilaterale navale-navale, promuovendo al contempo la sicurezza marittima e la prosperità in Europa e l’interoperabilità come alleati della NATO.

Ufficiali, politici, ufficiali militari e coniugi che hanno partecipato a un ricevimento organizzato da NAVEUR-NAVAF presso George HW Bush hanno stretto amicizie, stretto legami, condiviso recenti sviluppi e discusso lezioni apprese nel teatro delle operazioni europeo.

“La presenza di questa nave e del Carrier Strike Group 10 nel Mediterraneo è un segno del nostro forte impegno nei rapporti bilaterali con l’Italia e l’alleanza NATO”, ha affermato Crowley. George HW Bush sta lavorando con il vettore italiano Caver e il vettore francese Charles de Gaulle. Queste azioni rafforzano l’integrazione e l’interoperabilità della NATO.

READ  Sei Nazioni Rugby | KC Hatrick ha stabilito il record dell'Italia emergente

Munsch ha ringraziato la delegazione George HW Bush per l’opportunità di esplorare la ricca storia e cultura della regione Campania.

“La visita di Busch offre ai nostri marinai una meravigliosa opportunità per esplorare la storia, la cultura e la cucina della vostra meravigliosa città dopo alcuni lunghi giorni in mare con le navi della Marina Militare Italiana e gli altri nostri alleati e partner. Munsch.

George HW Bush è nel dispiegamento pianificato delle forze navali statunitensi Europa-Africa, dispiegate dalla sesta flotta statunitense per proteggere gli interessi statunitensi, alleati e partner.

Per più di 80 anni, US Naval Forces Europe-U.S. Naval Forces Africa (NAVEUR-NAVAF) ha costruito relazioni strategiche con alleati e partner, promuovendo una base di valori condivisi per proteggere la sicurezza e la stabilità.

Con sede a Napoli, in Italia, NAVEUR-NAVAF gestisce le forze navali statunitensi nelle aree di responsabilità del Comando europeo degli Stati Uniti (USEUCOM) e del Comando africano degli Stati Uniti (USAFRICOM). La sesta flotta statunitense è assegnata in modo permanente alla NAVEUR-NAVAF e impiega forze marittime attraverso l’intero spettro di operazioni congiunte e navali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.