Macron vuole un tetto salariale dei dirigenti “scioccante ed eccessivo” | Francia

Emmanuel Macron spingerà per un tetto alla retribuzione eccessiva dei dirigenti se dovesse essere rieletto presidente dopo aver descritto il pacchetto salariale da 19 milioni di euro (15,7 milioni di sterline) consegnato alla casa automobilistica Stylantis come “scioccante ed eccessivo”.

Macron chi si batte in vista del voto finale Per la presidenza francese il 24 aprile contro la candidata di estrema destra Marine Le Pen, ha detto a France Info radio che sostiene un tetto massimo a livello dell’UE sulla retribuzione dei massimi dirigenti.

I pagamenti multimilionari consegnati l’anno scorso al CEO Carlos Tavares, quando la casa automobilistica francese PSA si è fusa con la rivale italo-americana Fiat Chrysler per formare Stellantis, una delle più grandi case automobilistiche del mondo, sono emersi come una questione di primo piano nelle elezioni.

Macron e Le Pen cercano di corteggiare i 7,7 milioni di persone che hanno votato al primo turno per un candidato di sinistra Jean-Luc Melenchonche ha descritto il round finale come “una scelta tra due mali”.

Un recente sondaggio di France 24 Il 34% degli elettori di Melenchon ha mostrato di voler sostenere Macron, contro il 30% di Le Pen, mentre il 36% era indeciso.

“Dobbiamo lottare a livello europeo in modo che le ricompense non siano eccessive”, ha affermato Macron. “Dobbiamo stabilire limiti e governance per questo Europa Questo rende queste cose accettabili. In caso contrario, la società esploderà da un momento all’altro.

“Le persone non possono avere problemi di potere d’acquisto… e poi vedere questo tipo di importi”.

Oltre al suo stipendio base di 2 milioni di euro, Tavares riceverà 7,5 milioni di euro di retribuzione basata sul rendimento, 2,4 milioni di euro di contributi pensionistici e un bonus di 1,7 milioni di euro relativo alla fusione riuscita. Inoltre, secondo Stellantis, riceverà anche 5,6 milioni di euro di azioni della società.

READ  Indonesia earthquake kills dozens and injures hundreds

Nel 2017, il capo della PSA Tavares ha acquisito le attività europee di General Motors, assegnandole il controllo di diversi stabilimenti, tra cui lo stabilimento di Ellesmere Port nel Merseyside, che ha visto Astra uscire dalla linea di produzione la scorsa settimana prima di passare ai modelli di auto elettriche.

Stellantis è stata fondata nel 2019 quando tavole Fiat Chrysler La casa automobilistica e il proprietario di Peugeot, Groupe PSA, hanno concordato una fusione di 40 miliardi di euro (35 miliardi di sterline) per rivaleggiare con Toyota, Daimler, General Motors e Volkswagen.

“Questo tipo di importi sono astronomici”, ha affermato Macron, che è stato sostenuto da 9,7 milioni di persone al primo turno, contro 8,1 milioni.

“Dobbiamo fare ciò che abbiamo fatto con aliquote fiscali minime e combattere l’evasione fiscale. Dobbiamo convincere i nostri partner europei a realizzare una riforma che fornisca un quadro retributivo per i dirigenti”.

All’inizio di questa settimana, un portavoce del governo francese, Gabriel Attal, ha descritto il ritorno di Tavares dicendo che “chiaramente non sono numeri normali”.

Nel dibattito c’era anche Le Pen, che affronterà Macron nel secondo e ultimo turno delle elezioni presidenziali del 24 aprile.

“È scioccante, ma meno traumatico degli altri”, ha detto, prima di apparire a sostegno dei bonus come ricompensa per l’accordo di fusione. “Per una volta ha ottenuto buoni risultati”, ha detto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *