Lo studio del produttore di State of Decay, Possibility Space, ha chiuso

Lo studio Possibility Space, fondato dal produttore di State of Decay Jeff Strain, ha chiuso, e Strain ha attribuito la chiusura a fughe di notizie segrete da parte dei dipendenti.

Strain, che ha co-fondato lo sviluppatore di Guild Wars ArenaNet prima di fondare lo sviluppatore di State of Decay Undead Labs nel 2009, ha annunciato la formazione di Possibility Space nell'ottobre 2021, descrivendolo come “un tipo di studio di gioco moderno, dove stiamo creando un gioco esilarante”. è stato un mio sogno per anni.” molti.”

L'annuncio ha inoltre confermato che Jane Ng – artista ambientale principale di Firewatch di Campo Santo, nonché artista di Half-Life: Alyx – si è unita allo studio come direttore visivo, insieme a artisti del calibro di Liz England (ex lead designer di Watch Dogs: Legione). e designer presso Sunset Overdrive) e l'ex redattore capo di Waypoint Austin Walker.

Newscast: Compreremo PlayStation 5 Pro?Guarda su YouTube

A parte quei primi accenni all'aspetto “gioioso” dello sviluppatore, da allora non sono state condivise ulteriori informazioni sul progetto. Ora, un certo numero di dipendenti dello studio si sono rivolti ai social media per rivelare che loro e tutti i loro colleghi sono stati licenziati.

Strain non ha ancora commentato pubblicamente la notizia della chiusura di Possibility Space, ma è stata inviata un'e-mail ai dipendenti prima che venissero licenziati, poiché Condiviso dalla giornalista senior di Polygon Nicole Carpenter – Aggiunge un tocco nuovo ed esotico agli eventi. Nell'e-mail, Strain attribuisce la chiusura dello studio a presunte fughe di notizie da parte dei dipendenti riguardo al “Project Possibility Space” di Vonnegut.

“Alla fine della scorsa settimana ho ricevuto un elenco di argomenti da Ethan Gatch, un giornalista di Kotaku, su cui scrivere un articolo [Possibility Space parent compnay] “Prytania Media. Sono rimasto sbalordito nel vedere informazioni non pubbliche sul progetto Vonnegut, rivelazioni sul nostro partner editoriale con dettagli sulla nostra relazione commerciale e finanziaria, e dettagli sulle discussioni interne sui profitti e sulle perdite e sugli incontri riservati per l'intera azienda”, ha scritto Strain.

READ  La stagione 4 di Halo Infinite include la modalità Infezione e verrà rilasciata il mese prossimo

“Le fughe di notizie di questo tipo sono solitamente dannose e vengono effettuate da hacker esterni, quindi vedere i membri del team interno coinvolti in un accordo di riservatezza è stato scioccante”, ha continuato Strain. Ha poi affermato che dopo aver rivelato una violazione delle informazioni con il partner editoriale dello studio, “hanno espresso poca fiducia nel fatto che sarebbero disposti a investire le risorse aggiuntive necessarie per completare il gioco, quindi abbiamo concordato di comune accordo di cancellare Vonnegut”.

“Come risultato della cancellazione del rapporto editoriale e dopo un'attenta considerazione, chiuderò Possibility Space. Oggi è il tuo ultimo giorno di lavoro presso Possibility Space e Praytania Media”, ha scritto Strain.

In particolare, la chiusura di Possibility Space arriva poche settimane dopo che lo studio gemello Crop Circle Games, anch'esso di proprietà di Prytania Media di Strain, ha chiuso i battenti. All'epoca, Annie DeLisi Strain, CEO di Britannia Media (grazie GamesIndustry.biz) ha insistito sul fatto che la chiusura faceva parte di una “riorganizzazione riuscita dei giochi e del personale negli altri nostri tre studi”. Tuttavia, poiché Possibility Space apparentemente non esiste più, non è chiaro dove ciò lascerà i due studi rimanenti di Prytania, Dawon Entertainment e Fang & Claw.

La chiusura di Possibility Space segna l'ultimo capitolo di un anno che ha già visto importanti tagli di posti di lavoro e chiusure di studi nel settore dei giochi, con oltre 15.000 persone che si ritiene abbiano perso il lavoro negli ultimi 18 mesi. Chris Dring di GamesIndustry.biz ha recentemente dato uno sguardo più da vicino ai licenziamenti di Eurogamer, fornendo alcune informazioni su esattamente cosa sta succedendo.

READ  Il presidente di Nintendo Shuntaro Furukawa avverte di problemi di fornitura di switch nel 2022

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *