L’italiano Meloni, a differenza di Truss, impara dalla storia e opta per la “stabilità prima di tutto” e altro ancora.

L’italiano Meloni, a differenza di Truss, impara dalla storia e opta per la “stabilità prima di tutto” Di David Marsh e Neil Williams

Il nuovo primo ministro italiano, Giorgia Meloni, sembra destinato a presiedere un’economia relativamente resiliente, con i tassi del debito pubblico destinati a scendere e una potenziale apertura agli stimoli fiscali grazie all’aumento dei finanziamenti dell’UE nel 2023-25. Il governo di destra di Meloni ha finora mantenuto una continuità di “stabilità prima di tutto” con la precedente amministrazione di Mario Draghi, nonostante quello che i funzionari definiscono un “ambiente molto difficile” e uno “shock straordinario” dovuto all’inflazione indotta dalla guerra russa.

Leggi la descrizione completa Qui.

Riunioni
239x250
Focus: Revisione della stabilità finanziaria della BCE
Martedì 29 novembre, la tavola rotonda ha rilevato che la stabilità finanziaria nell’area dell’euro è peggiorata. Jerome Henry, Consigliere principale per la Direzione generale Politica macroprudenziale e stabilità finanziaria, BCE, discute l’ultima revisione della stabilità finanziaria della Banca. Registrati per partecipare Qui.
Su richiesta
239x250
Evitare la stretta creditizia
Neil Williams, capo economista dell’OMFIF, e Taylor Pearce, economista, discutono di quali forze stanno guidando la spesa pubblica, se ci sono altre misure e come potrebbero applicarsi al Regno Unito. Ascolta il podcast Qui.
READ  Il format italiano distrugge la narrativa convenzionale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.