L’italiana Eni costituisce una società di servizi di trasporto sostenibile

Milano (Reuters) – Gruppo energetico italiano Eni (ENI.MI) Lunedì ha dichiarato di aver creato una nuova società dedicata al trasporto sostenibile, che svilupperà la bioraffinazione e il biometano e offrirà prodotti e servizi per la mobilità in Italia e all’estero.

La mossa fa parte della più ampia strategia di Eni per estrarre valore dal suo portafoglio diversificato di attività, scorporando attività specifiche e facendole crescere come entità indipendenti.

Dal 2021, il gruppo ha creato Plenitude, che si concentra sulle energie rinnovabili, e Azule Energy, una joint venture con BP (BP.L) Dedicato alle attività petrolifere e del gas in Angola.

Lo scorso anno, il gruppo italiano ha quotato con successo lo spin-off norvegese di petrolio e gas Vaar Energy.

Il gruppo ha affermato che Eni, che detiene il 100% del suo capitale, controlla direttamente Eni Mobilità Sostenibile.

“Attraverso questa operazione, integreremo e sbloccheremo nuovo valore dalle nostre iniziative industriali, prodotti e servizi basati su tecnologie innovative che formeranno un’offerta unica di mobilità a zero emissioni di carbonio”, ha dichiarato l’amministratore delegato di Eni Claudio Descalzi in una nota.

Descalzi ha aggiunto che Eni Sustainable Mobility sarà la seconda leva a supporto della strategia di transizione energetica del gruppo insieme a Plenitude.

La società integrerà gli asset esistenti di bioraffinazione e biometano, tra cui la bioraffineria di Venezia e Gela, e supervisionerà lo sviluppo di nuovi progetti, tra cui quelli di Livorno e Penjrang in Malesia.

Eni Sustainable Mobility integrerà inoltre una rete di oltre 5.000 punti vendita in Europa per la commercializzazione e distribuzione di una serie di vettori energetici, tra cui idrogeno ed elettricità, nonché combustibili di origine organica tra cui biometano e HVO (olio vegetale idrogenato ), nonché prodotti per la mobilità, altri come bitumi, oli lubrificanti e carburanti.

READ  Dabaiba partecipa alla conferenza economica italiana durante la sua visita a Roma

Stefano Ballesta, già Direttore Mobilità Sostenibile di Eni Energy Evolution, è l’Amministratore Delegato di Eni Mobilità Sostenibile.

(Segnalazione di Francesca Landini; Montaggio di Louise Heavens

I nostri standard: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.