“Evento estremo”: il clima caldo di gennaio batte i record in tutta Europa | Cattive condizioni meteo

I record meteorologici stavano diminuendo Europa a un ritmo allarmante negli ultimi giorni, dicono i meteorologi.

Il gennaio più caldo mai registrato è stato registrato in almeno otto paesi europei tra cui Polonia, Danimarca e Repubblica Cecae Paesi Bassi, Bielorussia, Lituania e Lettonia, secondo i dati raccolti da Maximiliano Herrera, un climatologo che tiene traccia delle temperature estreme.

a korbelov, PoloniaLa colonnina di mercurio ha raggiunto i 19°C (66°F) – una temperatura alla quale un villaggio della Slesia è più abituato – a maggio, e 18°C ​​in più rispetto alla media annuale di 1°C di gennaio. A Javornik nella Repubblica Ceca c’erano 19,6°C, rispetto a una media di 3°C per questo periodo dell’anno.

temperature in visokage, Bielorussia, che di solito si aggira intorno allo zero in questo periodo dell’anno. Domenica hanno raggiunto i 16,4°C, superando di 4,5°C il record precedente stabilito a gennaio.

Altrove nel continente, sono stati battuti record locali in migliaia di singole stazioni di misurazione, con quasi 950 cadute. Germania Da solo dal 31 dicembre al 2 gennaio, ha detto Herrera.

Spagna settentrionale e meridionale Francia Godendo di un clima da spiaggia, con un massimo di 24,9°C a Bilbao, il giorno più caldo di gennaio mai registrato, i record vengono battuti nelle stazioni in Cantabria, Asturie e Paesi Baschi. Solo la Norvegia, la Gran Bretagna, l’Irlanda, l’Italia e il Mediterraneo sudorientale non hanno record.

“Possiamo considerare questo evento il più pericoloso nella storia d’Europa”, ha detto Herrera. Prendiamo il caso di un’ondata di caldo estremo nel luglio 2022 nel Regno Unito e diffondiamo quel sigma (magnitudo) su un’area molto più ampia, che comprende circa 15 paesi.

“Possiamo dire che questa è la prima volta che un evento meteorologico estremo in Europa (in termini di caldo estremo) è paragonabile all’evento più estremo del Nord America”.

READ  Viminale: tre richiedenti asilo non saranno inviati in Ruanda prima di aver sentito il piano di sfida | Notizie dal Regno Unito

Alex Burkill, capo meteorologo del Met Office, ha convenuto che si trattava di un evento meteorologico estremo. “Faceva molto caldo su una vasta area”, ha detto, “cosa che, francamente, è quasi sconosciuta”.

Burkell ha affermato che una massa d’aria calda che ha avuto origine al largo della costa occidentale dell’Africa ha spostato l’Europa nord-orientale dal Portogallo e Spagnaa causa dell’alta pressione sul Mar Mediterraneo.

“Era diffuso. DanimarcaLa Repubblica Ceca, così come praticamente tutta la Germania, ha registrato temperature da record per gennaio.

“E vale anche la pena notare che il clima era eccezionalmente caldo nel sud dell’Inghilterra. Capodanno, penso che sette località nel sud dell’Inghilterra abbiano registrato il capodanno più caldo mai registrato”.

Il meteorologo Scott Duncan ha affermato che le temperature in tutta Europa sono state sbalorditive. “È stato un anno molto caldo l’anno scorso, ma questo l’ha tirato fuori dall’acqua”, ha detto. “Abbiamo visto record di lunga data infranti da ampi margini in molti paesi”.

È stato difficile accertare le cause, ha detto Duncan, poiché La Niña e le superfici marine anormalmente calde giocano un ruolo. “Niente di quanto sopra è nuovo, quindi cosa ha reso il caso da record così estremo? Un’atmosfera e un oceano che si riscaldano alla fine stanno rendendo più facile il record”.

Il professor Bill McGuire, che ha scritto sulle conseguenze del collasso climatico, ha affermato che temperature più elevate fanno ben sperare per il futuro.

“La cosa più preoccupante di questo è – la velocità del riscaldamento globale – semplicemente non è più sorprendente”, ha detto. “È un piccolo assaggio di un futuro che vedrà l’inverno ridotto a due mesi di tempo tetro, umido e mite, con poco o nessun gelo, ghiaccio o neve”.

READ  Notizie Trump oggi: le dichiarazioni dei redditi di Trump rivelano una rete di perdite, cancellazioni, "regali sotto mentite spoglie" e un po' di beneficenza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.