L'Italia festeggia i 125 anni della Fiat

Fiat segna il traguardo con la nuova Grande Panda.

La casa automobilistica italiana Fiat ha celebrato giovedì a Torino il suo 125° anniversario presentando una nuova Grande Panda ispirata all'iconico modello degli anni '80.

Il ministro del Made in Italy Adolfo Urso partecipa alle celebrazioni presso lo stabilimento del Lingotto, nella città del nord Italia dove l'11 luglio 1899 fu fondata la Fabbrica Italiana Automobili di Torino (FIAT).

IL La Fiat Panda originaleUna robusta berlina rinomata per il suo design funzionale, ha preso d'assalto il mondo quando è stata introdotta nel 1980, vendendo otto milioni di modelli.

La nuova Grande Panda più grande sarà svelata da John Elkann, presidente di Stellandis, la multinazionale automobilistica italo-francese americana che possiede 14 marchi automobilistici tra cui Fiat.

Elcon è il pronipote del fondatore della Fiat Giovanni Agnelli, la cui famiglia ha avuto un ruolo determinante nella trasformazione dell'azienda nella più grande casa automobilistica italiana.

L’auto Fiat più popolare mai prodotta è senza dubbio l’iconica 500, che dal suo debutto nel 1957 ha venduto più di 7,5 milioni di esemplari in tutto il mondo.

Una delle figure più importanti della storia della Fiat è Gianni Agnelli, nipote del fondatore, che ne fu presidente dal 1966 al 1996.

READ  I piloti di Formula 1 lottano per sfuggire alle inondazioni in Italia dopo la cancellazione del Gran Premio Notizie dal mondo

Rinomato uomo d'affari, famoso per il suo stile di vita da playboy, Agnelly orchestrò l'espansione della Fiat aprendo stabilimenti di produzione in tutto il mondo.

Un'altra figura chiave della Fiat è Sergio Marchionne, che divenne amministratore delegato nel 2004 in un momento difficile per l'azienda.

Marchionne ridusse immediatamente la burocrazia gestionale della Fiat e ricostruì l'azienda riorientando l'attività sui mercati e sui profitti.

Dopo la fusione con Fiat Chrysler Automobiles nel 2014, Fiat è diventata una filiale di Stellandis attraverso la sua divisione italiana Stellandis Europe nel 2021.

Credito fotografico: Carl Alan Lookmeyer / Shutterstock.com.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *