L’Iran ha lanciato un massiccio attacco di droni contro Israele

È troppo presto per confermare se il sequestro della nave, avvenuto oggi, sarà l'ultima parola dell'Iran. Attaccare le navi nella regione del Golfo Persico non è una novità per la Guardia rivoluzionaria iraniana, che ha ripetutamente molestato e attaccato navi ritenute avere legami con Israele.

Sebbene sia stato un gesto coraggioso, non rappresenta per questo motivo una nuova escalation nel conflitto.

Ciò solleverà inevitabilmente il sospetto che il sequestro della nave rappresenti l’intera portata della ritorsione iraniana, che a sua volta arriva in risposta a un sospetto attacco israeliano mortale al suo consolato in Siria la scorsa settimana.

Il regime iraniano è cauto e calcolatore, e la sua leadership ha certamente abbandonato i suoi decantati piani per un attacco missilistico su larga scala. Un simile attacco non solo rischierebbe di fallire se gli Stati Uniti e Israele intercettassero tutti i missili o i droni in arrivo, ma comporterebbe anche il rischio significativo di far precipitare la regione in una guerra su vasta scala.

Il sequestro della nave avvenuto sabato potrebbe essere solo la prima parte di un attacco non convenzionale su più fronti da parte dell'Iran, anche se si fermerà prima di un attacco diretto sul territorio israeliano.

I leader iraniani generalmente preferiscono evitare un’azione diretta nel conflitto ombra in corso con Israele. Tendono a fare affidamento su attacchi segreti e asimmetrici, utilizzando la loro vasta rete di delegati nella regione, come Hezbollah in Libano.

Si è anche ipotizzato che l’Iran, nonostante i resoconti dei media statunitensi suggeriscano che gli attacchi missilistici siano la risposta più probabile, opterebbe per qualcosa di meno escalation. Ciò potrebbe consistere, ad esempio, in una risposta “in natura” in cui l’Iran attacca un consolato israeliano all’estero – simile all’attacco di Damasco.

READ  Guerra in Ucraina: il filmato della telecamera del corpo del paramedico catturato mostra il terrore immediato di Mariupol | notizie dal mondo

In ogni caso, sarebbe prematuro presumere che l’incidente navale di oggi metta fine a quest’ultimo capitolo oscuro della guerra israeliana. Le valutazioni dell’intelligence americana hanno indicato che una risposta completa arriverà nel corso del fine settimana, quindi c’è ancora tempo per una sorpresa ancora più brutta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *