L'Inter travolge la Lazio e arriva in finale di Supercoppa Italiana

Obiettivi da Marco Thuram E Davide Fratesiinsieme a Hakan Calhanoglu Calcio di rigore, pagato Inter Milan Vincere 3-0 Lazio In semifinale di Supercoppa Italiana.

La straordinaria vittoria di venerdì regala ai Nerazzurri un posto nella finale contro… Napoli.

Dopo 17 minuti di pressione continua da parte dell'Inter, Federico Demarco Ha evocato un momento di magia con un abile colpo di tacco, preparando la palla per Thuram che senza sforzo ha lanciato la palla al volo per aprire le marcature.

L'Inter continua a pressare anche nella ripresa, quando Calhanoglu raddoppia cinque minuti più tardi su calcio di rigore dopo un fallo del laziale Pedro Rodriguez. Lautaro Martinez.

L'Inter segna ancora a tre minuti dalla fine quando Fratesi, senza marcatura, riceve palla appena fuori dall'area di rigore dopo un contropiede e la respinge facilmente.

Anche l'Inter ha colpito due volte la traversa in una prestazione dominante: prima con Nicolò Barella all'inizio e poi con Lautaro Martinez dopo il calcio di rigore di Calhanoglu nello stadio Al Owal parzialmente pieno di Riad.

La squadra di Simone Inzaghi ha ora la possibilità di assicurarsi la terza Supercoppa consecutiva, con quattro squadre partecipanti per la prima volta all'edizione di quest'anno.

“Non abbiamo mai giocato così, ma adesso il calcio è questo, dobbiamo adattarci – ha detto Inzaghi a Mediaset – Stasera ho fatto i complimenti ai giocatori perché mi sono divertito molto a guardarli”.

“I ragazzi si sono comportati molto bene, noi abbiamo fatto una grande prestazione e abbiamo preso subito l'approccio giusto. Adesso siamo in finale, dobbiamo cercare di recuperare le energie in due giorni perché contro il Napoli la partita sarà molto difficile”.

READ  La vittoria dell'Italia sull'Inghilterra ha scatenato festeggiamenti selvaggi in Scozia

Per l'allenatore della Lazio Maurizio Sarri è stata una notte indimenticabile perché la sua squadra non è riuscita a mettere a segno un solo tiro in porta.

“È diventato chiaro nel giro di quattro o cinque minuti – ha detto Sarri -. È chiaro che c'è una grande differenza tra noi e loro, ma allo stesso tempo la differenza non è così grande come sembrava stasera”.

“Non possiamo sottovalutare quanto li abbiamo aiutati.”

Il presidente della Lazio Claudio Lotito ha lasciato il suo posto poco dopo il secondo gol dell'Inter e si è poi rivolto alla squadra nello spogliatoio.

Sarri ha detto: “Il presidente non era arrabbiato, era deluso, proprio come me. Eravamo imbarazzati davanti a un vasto pubblico televisivo”.

“Lui la vede come la vedo io: possiamo perdere con l'Inter ma non così”.

Lunedì l'Inter giocherà la finale nello stesso stadio dopo che i campioni d'Italia hanno vinto 3-0 sul Napoli. Fiorentina Giovedì la prima semifinale.

La competizione della Supercoppa Italiana è sempre stata tra il campione del campionato italiano e la vincitrice della Coppa Italia della stagione precedente, ma quest'anno il formato è stato cambiato per includere il secondo classificato di quelle competizioni – simile alla competizione spagnola, che si è svolta a la stessa stagione. Stadio di Riad la scorsa settimana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *