L'ex ministro degli Esteri italiano è stato dichiarato colpevole nel caso della vendita di un appartamento a Monte Carlo

Un ex ministro degli Esteri italiano è stato condannato a due anni e otto mesi di carcere per il suo ruolo nella vendita di un appartamento a Monte Carlo ereditato dal suo partito di destra.

MILANO – Un ex ministro degli Esteri italiano è stato condannato a due anni e otto mesi di carcere per il suo ruolo nella vendita di un appartamento a Monte Carlo ereditato dal suo partito di destra.

Fini è accusato di riciclaggio di denaro in relazione alla vendita dell'appartamento nel 2015 per 1,36 milioni di euro (quasi 1,5 milioni di euro al cambio attuale). La proprietà fu lasciata ad Alleanza Nazionale da una contessa e venduta nel 2008 al padre del socio di Fini per 300mila euro. Un'indagine per frode su tale transazione è stata chiusa senza accuse e una nuova indagine è stata avviata nel 2017 dopo la seconda vendita.

Feeney ha detto ai giornalisti dopo il verdetto di essere stato assolto dall'accusa di riciclaggio di denaro ma condannato per aver autorizzato la vendita. Anche il partner di Feeney, suo padre e suo fratello sono stati giudicati colpevoli e condannati a cinque o sei anni di prigione.

Le condanne inferiori a tre anni in Italia generalmente non comportano pene detentive e, per reati non violenti, condanne più lunghe generalmente non vengono emesse in attesa di appello.

READ  Helpis Live è ora disponibile in Italia sui Canali Prime Video

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *