L’Arabia Saudita svela i piani per vasti edifici a “livello verticale” nella città a emissioni zero di NEOM

Il principe ereditario saudita ha annunciato che la città di NEOM, progettata a emissioni zero, in costruzione in Arabia Saudita, avrà strati verticali di edifici per il lavoro, la vita e il tempo libero che si estendono per 170 chilometri all’orizzonte.

Il principe Mohammed bin Salman ha annunciato che il progetto porterà a cambiamenti sismici nel modo in cui le persone vivranno in futuro con “energia rinnovabile al 100%” in un “ambiente privo di strade, automobili ed emissioni”.

Parlando a un evento a Jeddah in cui sono stati presentati i progetti per The Line, il principe Mohammed ha affermato di vedere la nuova città come un hub globale che ospiterà oltre nove milioni di paesaggi urbani che abbracciano la natura.

La linea alla fine ospiterà 9 milioni di persone e sarà costruita su un’area di appena 34 chilometri quadrati

(NEOM)

I residenti potranno raggiungere tutte le strutture in cinque minuti a piedi

(NEOM)

Lo sviluppo funzionerà al 100% con energia rinnovabile

(NEOM)

Non possiamo ignorare le crisi ambientali e della vita che devono affrontare le città del mondo e NEOM è in prima linea nel fornire soluzioni nuove e innovative per affrontare questi problemi. NEOM guida un team delle menti più brillanti nel campo dell’architettura, dell’ingegneria e delle costruzioni per trasformare in realtà l’idea di una costruzione in ascesa.

“Le comunità a strati verticali della città sfideranno le tradizionali città piatte e orizzontali”, ha detto il principe. “I design della linea incarnano come saranno le comunità urbane del futuro in un ambiente senza strade, automobili ed emissioni”.

Il sito sarà creato da un team di architetti e architetti di fama mondiale

(NEOM)

La linea è larga solo 200 metri, lunga 170 chilometri e 500 metri sul livello del mare

(NEOM)

La facciata a specchio esterno renderà la struttura una parte speciale del paesaggio

(NEOM)

Si terranno discussioni con i paesi vicini per cercare di garantire che gli sviluppi oltre confine non siano in conflitto con il senso intrinseco di armonia e calma che NEOM si sforza di raggiungere.

Il progetto di 26.500 chilometri quadrati sul Mar Rosso è un importante hub per la ricchezza sovrana del regno, il Fondo per gli investimenti pubblici. Ma il principe ereditario ha detto che si aspetta che anche gli imprenditori sauditi vogliano contribuire a “uno degli sviluppi architettonici più entusiasmanti attualmente in corso nel mondo”.

Questa infografica mostra come The Line si inserirà nel panorama più ampio

(NEOM)

READ  Macron perde la maggioranza parlamentare mentre la destra e la sinistra francesi salgono

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.