La Russia invierà un veicolo spaziale di “salvataggio” alla Stazione Spaziale Internazionale dopo la fuga di notizie

La Russia si sta preparando per una missione di “salvataggio” dopo che A Perdita di refrigerante sulla capsula Soyuz ancorata alla Stazione Spaziale Internazionale. La NASA ha detto in a Riunione L’agenzia russa Roscosmos invierà una Soyuz vuota alla stazione il 20 febbraio in sostituzione della navicella danneggiata. L’auto doveva originariamente essere rilasciata a marzo.

La capsula che perde dovrebbe tornare sulla Terra senza equipaggio a marzo. Trasporterà ancora prove e altre spedizioni. I cosmonauti Dmitry Petlin e Sergey Prokopyev, così come l’astronauta della NASA Frank Rubio, rimarranno ora in orbita per diversi mesi in più rispetto alla partenza prevista a marzo.

Il veicolo interessato ha iniziato a spruzzare particelle il 14 dicembre. Il team della ISS ha subito notato che la colpa era di un circuito di raffreddamento esterno del radiatore e gli investigatori hanno successivamente stabilito che una micrometeora aveva colpito il radiatore. Roscosmos decise rapidamente che la Soyuz era troppo pericolosa per essere utilizzata per un normale ritorno dell’equipaggio. Le temperature erano salite oltre i 100 gradi Fahrenheit al rientro, minacciando sia i passeggeri che i computer. Il fissaggio nello spazio sarebbe poco pratico perché la procedura sarebbe molto difficile, secondo Per l’agenzia Sergey Krikalev.

L’equipaggio della Stazione Spaziale Internazionale è ancora pronto a utilizzare la Soyuz rotta per l’evacuazione di emergenza. Tuttavia, questo non è l’ideale quando è probabile che tre delle sette persone a bordo della Stazione Spaziale Internazionale accettino rischi elevati per tornare a casa. Anche la capsula SpaceX Crew Dragon attracca, ma di solito ci vogliono solo quattro passeggeri. Ci sono colloqui con SpaceX per vedere se un passeggero Soyuz potrebbe volare a bordo della Crew Dragon, se necessario, ha detto Joel Montalbano, capo del Programma Stazione Spaziale Internazionale della NASA, durante la conferenza stampa.

READ  Possiamo riparare Marte, afferma Jim Green, capo scienziato in pensione della NASA

Le relazioni tra la NASA e Roscomos furono tese all’indomani dell’invasione russa dell’Ucraina. La scorsa estate la Russia ha detto che l’avrebbe fatto Lascia la Stazione Spaziale Internazionale Dopo il 2024 su cui lavorare della stazione spazialeE così erano gli Stati Uniti Preparati per un possibile ritiro russo dal 2021. Tuttavia, la perdita della capsula ha effettivamente costretto i due a lavorare a stretto contatto, anche se solo per un breve periodo.

Tutti i prodotti consigliati da Engadget sono selezionati dalla nostra redazione, indipendentemente dalla casa madre. Alcune delle nostre storie includono link di affiliazione. Se acquisti qualcosa tramite uno di questi link, potremmo guadagnare una commissione di affiliazione. Tutti i prezzi sono corretti al momento della pubblicazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.