La guerra tra Israele e Hamas: annullamento del summit tra Giordania, Stati Uniti, Egitto e leader palestinesi alla vigilia della visita di Biden in Medio Oriente | notizie dal mondo

In una dichiarazione della Casa Bianca si legge che i leader hanno deciso congiuntamente di annullare il vertice in Giordania, alla luce del raid in un ospedale di Gaza, dove sarebbero morte centinaia di persone.


Mercoledì 18 ottobre 2023 00:27, Regno Unito

Un vertice tra i leader palestinesi, americani, giordani ed egiziani è stato annullato, poche ore prima della visita di Joe Biden nella regione.

Il presidente degli Stati Uniti li incontrerà mercoledì dopo la sua visita in Israele.

L’annullamento del vertice rappresenta un duro colpo per gli sforzi diplomatici di Biden riguardo alla crisi in Medio Oriente.

Segui in diretta: “Centinaia” di morti nello sciopero degli ospedali

Il ministro degli Esteri giordano Ayman Al-Safadi ha dichiarato: “Non ha senso parlare ora di altro che fermare la guerra”.

La Casa Bianca ha affermato che Biden non visiterà più la Giordania e visiterà solo Israele.

Un portavoce presidenziale ha dichiarato: “Dopo essersi consultato con il re giordano Abdullah II, e alla luce dei giorni di lutto annunciati dal presidente dell’Autorità Palestinese Abbas, il presidente Biden rinvierà il suo viaggio in Giordania e l’incontro programmato con questi due leader e il presidente Sisi”. Egitto.”

Il presidente Biden ha dichiarato in una dichiarazione: “Mi sento arrabbiato e profondamente rattristato dall’esplosione avvenuta all’ospedale Ahli Arab di Gaza, e dalla conseguente enorme perdita di vite umane. Immediatamente dopo aver appreso questa notizia, ho parlato con il re giordano Abdullah II e il re israeliano Il primo ministro Netanyahu e loro hanno ordinato alla mia squadra di sicurezza nazionale di continuare a raccogliere informazioni esattamente su ciò che è accaduto.

READ  Olimpiadi invernali 2022: l'Australia si unisce agli Stati Uniti nel boicottaggio diplomatico dei Giochi di Pechino | notizie dal mondo

“Gli Stati Uniti sostengono inequivocabilmente la protezione delle vite civili durante il conflitto e piangiamo i pazienti, il personale medico e gli altri innocenti uccisi o feriti in questa tragedia”.

Biden ha ora un volo di 10 ore per determinare i suoi prossimi passi

Sono solo 20 minuti di macchina da dove mi trovo alla Casa Bianca alla base congiunta Andrews, dove l’Air Force One stava aspettando sulla pista per prendere il presidente Biden.

Ma anche in quel breve viaggio, il viaggio del presidente in Israele e nel Medio Oriente fu impantanato in una crisi più ampia.

Il previsto vertice con i leader regionali in Giordania era già appeso ad un filo dopo il ritiro del presidente dell’Autorità Palestinese Mahmoud Abbas. Ma mentre il corteo del presidente Biden si avvicinava alla pista di atterraggio, il re di Giordania Abdullah ha annullato l’intero incontro.

Ciò significa che metà del viaggio del presidente Biden è ormai inesistente. Avrebbe utilizzato questo incontro per esortare questi leader a dare il loro sostegno a Israele, come avevano fatto gli Stati Uniti, e cercare di evitare un conflitto più ampio.

La natura del suo viaggio è completamente cambiata dopo l’orrore dell’esplosione dell’ospedale di Gaza. Il presidente Biden ha ora un viaggio in aereo di 10 ore per valutare come rispondere alla luce delle narrazioni contrastanti su chi sia responsabile.

Ma chissà cosa sarebbe successo al suo arrivo a Tel Aviv?

Per saperne di più:
Gli aiuti forniti all’Ucraina subiranno ripercussioni mentre i riflettori globali puntano sul Medio Oriente?
Un secolo di guerra, di crepacuore e di speranza di pace
Tra le illusioni di pace, Hamas e l’Iran avevano altri piani

READ  Tornare alla "vita normale"? Come la prima settimana di Jane si confronta con gli addetti stampa di Saki

Il vertice avrebbe dovuto concentrarsi sul portare aiuti umanitari a Gaza, lavorando al tempo stesso per calmare le tensioni nella regione.

Successivamente il vertice verrà annullato Bombardamento mortale su un ospedale a GazaIl governo guidato da Hamas ha affermato di aver ucciso fino a 500 persone.

Hamas ha accusato Israele di responsabilità per l’incidente, mentre Israele ha accusato di responsabilità il movimento palestinese della Jihad islamica.

Il re Abdullah II ha definito il raid una “vergogna per l’umanità” e ha invitato Israele a interrompere immediatamente la sua campagna militare a Gaza.

Il presidente dell’Autorità Palestinese Mahmoud Abbas ha accusato Israele dell’attacco, affermando che Israele ha oltrepassato “tutte le linee rosse” e lo ha descritto come un “atroce crimine di guerra”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *