La fiducia delle imprese è migliorata in Italia a gennaio, ma i consumatori sono più pessimisti, ET BrandEquity

Il sentimento dei consumatori è sceso a 100,9 da 102,5, mancando una previsione Reuters di 102,7.

Il sentimento tra le imprese italiane è aumentato a gennaio, ma la fiducia dei consumatori è peggiorata, ha riferito giovedì l’Ufficio nazionale di statistica, indicando le prospettive economiche incerte all’inizio dell’anno.

L’indice Istat di fiducia del settore manifatturiero è salito a 102,7 da 101,5, battendo la previsione mediana di 101,8 in un sondaggio Reuters di nove analisti.

L’indice generale della fiducia delle imprese, che comprende anche i settori del commercio al dettaglio, dei servizi e delle costruzioni, è salito a 109,1 da 107,9.

Il sentimento dei consumatori, tuttavia, è sceso a 100,9 da 102,5, mancando la previsione di Reuters di 102,7.

La crescita economica nella terza maggiore economia dell’Eurozona ha resistito meglio del previsto per la maggior parte dello scorso anno, nonostante l’aumento dei costi energetici aggravato dalla guerra in Ucraina.

Tuttavia, il PIL probabilmente si è contratto nel quarto trimestre del 2022 e diminuirà anche nel trimestre in corso, secondo le stime del Tesoro.

I volumi di vendita sono diminuiti del 5,8% rispetto a dicembre 2021, il calo più consistente per quel mese nei record risale al 1997 e il nono mese consecutivo in termini annuali.

  • Pubblicato il 27 gennaio 2023 alle 14:05 IST

Unisciti a una community di oltre 2 milioni di professionisti del settore

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere gli ultimi approfondimenti e analisi.

READ  Aggiornamento 1 - L'italiano Draghi afferma che il G7 dovrebbe essere sincero sulla Cina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *