Stellantis, i sindacati hanno accettato più di 700 licenziamenti volontari quest’anno -UILM

I lavoratori alzano una bandiera con il logo di Stellantis, la quarta casa automobilistica più grande del mondo che ha iniziato a commerciare a Milano e Parigi dopo che il produttore PSA Fiat Chrysler e Peugeot hanno finalizzato la loro fusione, all’ingresso principale dello stabilimento FCA di Mirafiori a Torino, Italia, gennaio 18. 2021. REUTERS/Massimo Pinka

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

MILANO (Reuters) – Stylantis e i suoi sindacati hanno concordato di tagliare 714 posti di lavoro dalle attività della casa automobilistica in Italia quest’anno attraverso licenziamenti volontari, ha detto giovedì l’associazione delle case automobilistiche italiane.

Questo è simile all’accordo che la società ha raggiunto in Francia all’inizio di questa settimana per tagliare un totale di 2.600 posti di lavoro con una partenza volontaria in un periodo di due anni.

Il gruppo, formato un anno fa dalla fusione di Fiat Chrysler e del produttore di PSA Peugeot, cerca di ridurre la capacità in eccesso in Europa e adattare la produzione al previsto spostamento della domanda verso i veicoli elettrici (EV).

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

Stellantis impiega attualmente circa 55.000 persone in Italia.

La UILM ha affermato in un comunicato che i licenziamenti volontari facevano parte di un accordo raggiunto dai sindacati e da Stellantis lo scorso anno, ma molti non sono avvenuti, portando a un nuovo accordo per quest’anno. Il sindacato ha aggiunto che i lavoratori in partenza beneficeranno degli incentivi offerti dall’azienda e dei sussidi pubblici.

Gianluca Fico, rappresentante senior della UILM per il settore automobilistico, ha affermato che Stellantis consentirà ai lavoratori, ove possibile, di spostarsi internamente per allineare le iterazioni alle esigenze di produzione.

READ  Aggiornamento 2-Football-I club italiani che parteciperanno a competizioni non autorizzate perderanno l'iscrizione alla FIFA

Un portavoce di Stellantis ha confermato le informazioni fornite dalla UILM e ha affermato che la società non ha rilasciato ulteriori commenti.

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

(Segnalazione di Giulio Biovacari) Montaggio di Kirsten Donovan

I nostri criteri: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.