Incendio traghetto filippino: almeno sette morti, oltre 120 soccorsi dopo l’incendio | notizie dal mondo

Almeno sette persone sono rimaste uccise dopo lo scoppio di un incendio su un traghetto filippino ad alta velocità che trasportava 134 persone.

Aveva lasciato l’isola di Bolillo alle 5 del mattino ora locale e aveva emesso una richiesta di soccorso alle 6:30.

L’incendio è scoppiato nella sala macchine dell’M/V Mercraft 2 prima che la nave raggiungesse il porto di Real City nella provincia di Quezon, a circa 60 km a est della capitale Manila.

Funzionari della Guardia Costiera hanno detto che molti dei 134 passeggeri e membri dell’equipaggio sono stati costretti a entrare in acqua e soccorsi.

Le autorità hanno detto che cinque donne e due uomini sono morti.

I funzionari hanno detto che il destino di tutti i passeggeri del traghetto era stato preso in considerazione e 24 feriti, incluso il capitano, sono stati portati in ospedale.

La direttrice della township Philomena Portales ha affermato che l’incendio si è diffuso al ponte superiore dei passeggeri del traghetto a due piani, aggiungendo: “I pescherecci e altre navi sono stati in grado di avvicinarsi rapidamente e tutti sono stati aiutati, quindi il salvataggio è stato rapido”.

Molti dei soccorsi sono rimasti traumatizzati e hanno dovuto essere curati per ustioni e lividi e forniti di vestiti e scarpe asciutti.

I funzionari hanno affermato che la causa dell’incendio è oggetto di indagine e che è probabile che altri traghetti gestiti dal proprietario di Mercraft 2 vengano sospesi mentre vengono sottoposti a controlli di sicurezza.

Le immagini pubblicate dalla Guardia Costiera hanno mostrato che la nave era in fiamme prima di essere sequestrata e il suo relitto è stato tirato a terra.

foto:
La guardia costiera filippina ha rilasciato una foto della nave che ha preso fuoco

Le Filippine, un arcipelago di oltre 7.600 isole, hanno scarsi risultati per quanto riguarda la sicurezza marittima.

READ  Sanzione UEFA Roman Abramovich dopo che il Chelsea si è ritirato dalla richiesta di giocare la partita di FA Cup al Middlesbrough a porte chiuse | notizie di calcio

Le navi sono spesso affollate, mal tenute e le norme di sicurezza sono scarsamente applicate.

Nel dicembre 1987, più di 4.300 persone sono morte nel peggior disastro marittimo in tempo di pace del mondo dopo che il traghetto Dona Paz è affondato dopo la collisione con una petroliera.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.