Il manager di 18 Degrees di Ice Den: Questo non è un “bar dello sport” | un lavoro

MAtt Vecchio sa come correre a 18 gradi presso l’impianto di hockey Ice Den Scottsdale.

Il direttore generale parlerà a meraviglia con i migliori tra loro ed è riuscito a convincere con successo gli ospiti che 18 Degrees in Ice Den Scottsdale non è un bar sportivo.

“Il bar dello sport è antiquato”, ha detto il Queens, nativo di New York. “Le persone hanno televisori migliori nelle loro case. Hanno i loro computer davanti a loro. Penso che siamo più un ristorante per occasioni speciali che si trova in un impianto di hockey.”

Il ristorante recentemente ristrutturato si affaccia sul Coyotes Rink, che ha la più grande capacità di spettatori e ospita essenzialmente tutte le partite e gli allenamenti dell’Arizona High School Hockey Association e le partite e gli allenamenti di Jr. Rink. Coyote, impara a pattinare e sessioni di pattinaggio pubbliche.

Proprio dietro l’angolo c’è un bar che incoraggia il cameratismo.

“Mi piace lavorare in un ambiente sportivo”, ha detto Vecchio.

“Devi davvero farlo. Tutti i miei dipendenti sono quel tipo di persone. C’è un’atmosfera sportiva, ma è guidata da eventi speciali, e ora stiamo cercando di attirare eventi speciali e clienti esterni.”

Ci riesce offrendo piatti e salse preparati da zero, tra cui guacamole al melograno, tempura di cavolfiore teriyaki e salsa di ali.

Nel menu sono presenti tortini sciolti, hamburger di bacon all’acero, cheeseburger cheto, slider di pollo casalinghi, hamburger di tacchino e slider di manzo.

Per i più attenti alla salute, c’è un’abbondanza di scodelle proteiche e insalate: insalata Arizona (mix primaverile, fagioli neri, mais, pepper jack, avocado, jalapeno candito, pico de gallo, vinaigrette al limone e cumino); Insalata di pollo Buffalo; Le ciotole proteiche Teriyaki e Ranchero vengono fornite con pollo, gamberetti o bistecca.

READ  L'Associazione Sākshi & Thomas Seva ha firmato un Protocollo d'Intesa per promuovere la moda e la cultura tra Italia e India

Ma 18 Degrees trova la sua nicchia nei piatti italiani, come pizza e pasta (spaghetti alla marinara, penne alla vodka, pasta Alfredo al limone e salsa al pesto).

Ordinate le tre polpette italiane come antipasto e un sorriso si insinuerà lentamente sul volto di Vecchio. Creato utilizzando la ricetta della nonna.

Ma l’influenza italiana va oltre. Secondo la storia, Vecchio gestiva una discoteca a Long Island quando si innamorò della ragazza che aveva assunto.

“Mi cucina ancora la migliore pasta del mondo”, ha detto di sua moglie Doreen.

Quando si trasferì in Arizona nel 1993, il reo confesso tifoso dei New York Rangers lavorava nell’allora Pizzeria Uno nel centro di Phoenix.

“Quando si sono trasferiti qui nel 1998, ho guardato nel mio bar alle 2:30 del pomeriggio e c’erano tre coyote seduti lì, tutti ex ranger”, ha detto.

“Li ho salutati. Avevano pattinato all’inizio della giornata e si sono imbattuti nel mio ristorante. Chris King mi ha chiamato e ha detto che dopo ogni skate aveva pollo alla parmigiana e non lo vedeva sul menu.”

Vecchio chiese a King quando sarebbe tornato.

“Ho detto: ‘Ti preparo il pollo alla parmigiana perché era superstizioso’. Sono tornati giovedì e ho preparato loro il pollo con pangrattato fatto in casa.

King rimase così colpito che incoraggiò anche i suoi compagni di squadra a visitare il ristorante.

Vecchio non sapeva che avrebbe lavorato per Rainy Partners, il team di gestione che portò i Coyote in Arizona da Winnipeg. 18 Degrees, appena fuori dalla lobby, ha aperto come Peter Piper Pizza nel 1998, per poi passare al tema attuale intorno al 2009.

READ  Il produttore turco Otokar consegna 148 autobus in Italia

Il cibo italiano è il re, ma le ali e gli straccetti di pollo sono i preferiti di questo locale adatto alle famiglie.

“Le offerte di pollo sono fantastiche”, ha detto.

“Non ho mai assaggiato niente di meglio. Tutto è fatto su ordinazione. C’è un pane speciale.”

Questo ottobre, ha detto Vecchio, ci saranno taglieri di salumi personalizzati, che accompagneranno le specialità del vino.

Gli ospiti possono scegliere quattro articoli da una selezione accuratamente selezionata di ingredienti di prima qualità provenienti da tutto il mondo.

Questi includono il delizioso prosciutto Serrano (Spagna), il prosciutto classico (Italia), il salame soppressata (USA), la ricca e deliziosa mortadella (Italia), il cremoso formaggio fontina (Italia), il piccante formaggio di capra Montrachet (USA), le palline di mozzarella. (Italia), morbido brie (Francia), provolone piccante e delizioso (Italia) e mascarpone liscio come la seta (Italia).

Ogni piatto verrà servito con contorni a scelta dello chef, tra cui olive miste europee, ricca marmellata di fichi dolci e fette di baguette di provenienza locale.

Vecchio spera che 18 Degrees possa attrarre clienti del quartiere, soprattutto con case in costruzione nelle vicinanze. È preparato all’afflusso di vicini, ma insiste che non cambierà nulla: tutto sarà preparato su ordinazione e salse e condimenti saranno comunque preparati internamente.

“I cibi surgelati sono solo nel menu dei bambini”, ha detto.

18 gradi

La tana del ghiaccio Scottsdale

9375E. Bell Road, Scottsdale

480-334-3653, 18degrees.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *