Il Brisbane City ha pareggiato la Polonia con la Sviatek Italia in finale

Il numero 1 al mondo Ika Swidek ha siglato una vittoria completa per la Polonia nella finale della United Cup City a Brisbane, battendo l’italiana Martina Trevisan 6-2, 6-4.

La vittoria ha pareggiato il pareggio Polonia-Italia sull’1-1 dopo che l’italiano Lorenzo Musetti aveva dato all’Italia un inizio perfetto dopo aver superato il polacco Daniel Michalski.

Quella finale della città di Brisbane continua con la partita di singolare maschile numero 1 contro Lucia Bronzetti nella quarta partita di singolare tra i contendenti delle Nitto ATP Finals 2021 Hubert Hurkacz e Matteo Berrettinim e Magda Linette.

Se le squadre sono in parità 2-2 dopo il singolare, il pareggio sarà deciso dal doppio misto. La Polonia dovrebbe schierare Swidek e Hurcox per la partita, mentre l’Italia dovrebbe schierare Camilo Rosatello e Musetti, anche se le squadre possono scegliere di effettuare sostituzioni.

Sviatek ha ridicolmente arrotondato il vincitore

Coppa Italia 2023

Dopo 34 minuti Sviatek ha giocato un netto set di apertura. Svitek, che ha messo a segno il 90% delle sue prime di servizio, ha tenuto a bada Trevisan e ha spezzato l’italiano in entrambe le sue opportunità di break point.

Trevisan ha inasprito il match nel secondo set e anche la posizione di Svidek è crollata. I primi cinque giochi del secondo set sono durati più del primo, con l’italiano che cresceva in confidenza a ogni errore della Switek. Sviatek ha commesso solo nove errori non forzati nel primo set, ma ne ha avuti 23 nel secondo.

“È stato stressante”, ha detto Switek. “Sento che Martina sta davvero cambiando molto bene il ritmo. Alla fine ho cercato di essere solido”.

Trevisan ha tenuto sotto pressione Svidek fino alla fine. Servendo per una vittoria per 5-4, Svidek è stato costretto a salvare tre break point da 15-40 in meno, l’ultimo distrutto da uno slittamento della frizione. Al suo primo match point, Sviatek ha scavalcato per superare Trevisan per terminare la partita in 1 ora e 51 minuti.

“Alla fine si è rivelato essere tirato e Martina ha colto davvero bene le sue possibilità”, ha detto Svidek. “Lei ha saputo dare tutto perché ero in testa. Anche se Martina è tornata nel secondo set, sono contento di essere riuscito a finirlo”.

In precedenza Musetti aveva il controllo completo sulla Pot Rafter Arena, vincendo 6-1, 6-1 contro il numero 260 Michalski. L’italiano ha perso solo tre punti al servizio nei suoi 58 minuti di vittoria.

Alla primissima palla contro Michalski, Musetti ha agitato con sicurezza la sua racchetta attraverso il campo come una bacchetta magica. Michalski ha faticato a trovare il suo ritmo all’inizio, il che ha permesso al numero 23 del mondo di giocare da un vantaggio che non ha mai abbandonato.

“Sicuramente il servizio ha funzionato bene”, ha detto Musetti. “Ma intendo ogni colpo [I] C’era una grande sensazione sulla palla fin dal primo colpo in campo. Penso che giocherò sicuramente la miglior partita dell’anno”.

L’ATP Tour ha contribuito a questo rapporto.

READ  L'Italia considera una legislazione per disabilitare i gelatieri disonesti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.