I conservatori devono cambiare rotta, altrimenti verranno eliminati

Vorrei andare al sodo in modo che nessuno perda tempo analizzando troppo la questione: non dobbiamo cambiare il nostro leader. Cambiare il leader non funzionerà adesso: il momento di farlo è ormai passato. La fossa che dobbiamo scavare appartiene al Primo Ministro ed è ora che cominci a scavarla.

Ho perso il conto del numero di conteggi dei voti a cui ho partecipato nel corso dei decenni. Ma non riesco a ricordare un evento così drammatico come quello accaduto a Fareham questa settimana. Abbiamo versato lacrime di tristezza quando i vecchi membri del consiglio erano convinti che avessimo perso, seguite da lacrime di sollievo quando ci siamo resi conto che eravamo sopravvissuti.

Nella mia piccola parte di mondo, i conservatori sono sopravvissuti grazie a una forte leadership locale, a tasse comunali basse, a finanze locali ben gestite e a servizi locali di prima classe. Mi addolora dirlo, ma devo essere sincero: tutto ciò è avvenuto senza alcun ringraziamento al “marchio” nazionale del Partito conservatore. Il Partito conservatore di Freeham ha contrastato questa tendenza nonostante il governo nazionale.

E dalla costa meridionale alle Midlands o a Londra, ovunque bussassi alle porte e parlassi ai nostri elettori, il messaggio era spesso: “Siamo conservatori a vita ma voi non siete più un partito conservatore. Non possiamo votare per mostra un po' di spina dorsale.” Non è necessaria l’esperienza psicologica del professor John Curtis per capire che i conservatori nazionali hanno un problema profondo. Il terremoto di questa settimana dovrebbe essere un campanello d'allarme.

Sarebbe sconsiderato considerare la vittoria di Teesside come una prova del percorso verso la vittoria delle elezioni generali. La vittoria di Ben Houshan è una vittoria eccezionale, poiché egli si concentra sulla sua leadership e sui suoi risultati, e non sul governo. Ancora più significativi sono la perdita di 400 seggi nel consiglio, il risultato schiacciante a Londra e la perdita di aree come il Dorset e il North Yorkshire.

READ  Il cambiamento climatico sta costringendo le persone a lasciare "uno dei luoghi più inabitabili della Terra" | Notizie sul clima

Se continuiamo così, consegneremo le chiavi del potere ai laburisti senza molta lotta, o perché non siamo riusciti a spingere per una via di mezzo o perché abbiamo distrutto la destra con le riforme. Come avevo avvertito a novembre, il piano del Primo Ministro non funziona ed è necessario cambiare rotta. Altrimenti, ci stiamo dirigendo verso un governo di Keir Starmer con la sua banda di fanatici di estrema sinistra che si preparano a respingere la Brexit, ad aprire i nostri confini e a intromettersi sconsideratamente in tutto, dalle leggi sul lavoro al numero di scatole che metti ogni settimana. Qualsiasi conservatore che affermi il contrario sta insultando la tua intelligenza.

Ma non tutto è perduto. I cittadini non hanno fretta di votare per Sir Keir, anche se sono profondamente delusi da noi. Vogliono un motivo per votare conservatore, ma non riusciamo a fornirglielo. Dobbiamo essere sinceri al riguardo se vogliamo avere qualche possibilità di risolvere il problema.

Su tasse, immigrazione, piccole imbarcazioni, legge e ordine, dobbiamo mostrare una forte leadership, non una gestione. Fare un’offerta grande e coraggiosa sui tagli fiscali, invece di apportare modifiche come abbiamo visto nel bilancio. Mettere un limite all’immigrazione legale una volta per tutte. Lasciamo che sia la Corte europea dei diritti dell'uomo a fermare i barconi. Miglioramento tangibile del nostro servizio sanitario nazionale e sanzioni più severe per i criminali. Iniziare a chiedere conto ai capi di polizia falliti in modo da contrastare i comportamenti antisociali, i taccheggi e i crimini con coltelli. Riprendere il controllo delle nostre strade dagli estremisti. Invece di sostenere formalmente l’orientamento sull’ideologia transgender nelle scuole, cambiamo effettivamente la legge per vietare l’abuso sui nostri figli.

READ  L'esibizione del capodanno lunare scatena polemiche razziali sulla faccia nera | Notizie sul razzismo

Il Team Westminster deve smettere di agire a prescindere e iniziare ad ascoltare i nostri piedi sul campo e il popolo britannico che urla di votare conservatore. Non siamo qui per compiacere i dipendenti pubblici o gli editorialisti del Times che chiedono gradualità in modo da poter evitare la vergogna della loro cena. O iniziamo a lottare per vincere adesso, oppure non riterremo nessun altro responsabile quando il terremoto politico di questa settimana sembrerà un semplice terremoto durante la notte delle elezioni generali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *