Ex medico del servizio sanitario nazionale bloccato a Gaza mentre era ricoverato in ospedale dice che la sua famiglia è “terrorizzata” ma “deve andare avanti” | notizie dal mondo

Mohammed Taher, un chirurgo ortopedico e neurologo periferico di Londra, è arrivato all'ospedale europeo nel sud di Gaza pochi giorni prima che Israele iniziasse la sua campagna a Rafah.

di John Sparks, corrispondente internazionale @sparkomat


Sabato 11 maggio 2024 alle 06:26 ora del Regno Unito

L’Ospedale Europeo, a sud della Striscia di Gaza, è un luogo pericoloso.

Questa struttura è l’unico ospedale rimasto a est di Rafah israeliano L’operazione militare è ormai pericolosamente vicina alle porte.

Fu un momento pericoloso per tre medici britannici che iniziarono in fretta, arrivando in ospedale pochi giorni prima che l’IDF iniziasse la sua campagna.

Ora non possono andarsene.



immagine:
Un paziente in cura presso l'Ospedale Europeo. Foto: Al-Fajr Al-Alamy

Abbiamo potuto parlare con uno di questi medici, un neurochirurgo ortopedico e periferico di Londra chiamato Muhammad Tahir.

Chiamato volontario presso un ente di beneficenza medico senza scopo di lucro Alba scientifica Gli ho chiesto di descrivere ciò che stava vedendo.

Ha detto: “Negli ultimi giorni, con l'intensificarsi dei bombardamenti a Rafah, stiamo ricevendo molte vittime qui”.

“Persone, letteralmente, con gli arti e i corpi fatti a pezzi. Bambini con i volti sfigurati, bambini ai quali abbiamo dovuto amputare gli arti a causa della complessità delle ferite”.

Ultimissime a Gaza: l'uso da parte di Israele di armi fornite dagli Stati Uniti probabilmente viola il diritto internazionale – Rapporto



immagine:
Foto: Al-Fajr Al-Alamy

“Quando sei arrivato? In che data sei entrato a Gaza?” Ho chiesto.

“Sarò onesto con te. Voglio dire, in questo momento il giorno, la notte e i giorni feriali sono evaporati.

“Lavoro dalla mattina alla sera, tutti i giorni. A volte finisco alle 4 del mattino, quindi non riesco nemmeno a ricordare che giorno è stato circa una settimana e mezza fa. “

READ  Putin lancia attacco alla NATO mentre la Russia disperata attacca - Azione 'immediata' | scienza | Notizia

Accetta di aver corso un rischio viaggiando verso Gaza Quando lo ha fatto.



immagine:
Foto: Al-Fajr Al-Alamy

Ha detto: “Prima di venire qui, molti amici mi hanno avvertito: 'Non andare adesso, perché l'invasione di Rafah è imminente e stai attraversando un momento molto pericoloso.'”

“Ma ero preoccupato, un po’ spaventato a venire, ma poi ho pensato che se non io, allora chi?”

Segui Sky News su WhatsApp

Tieniti aggiornato sulle ultime notizie dal Regno Unito e da tutto il mondo seguendo Sky News

clicca qui

Il dottor Taher ha affrontato l'ansia, ma ha dovuto fare i conti anche con il disagio personale.

Era la prima volta che lavorava in una zona di guerra e la natura e l'intensità del lavoro erano enormi.

Il chirurgo afferma di aver trattato 150 casi negli ultimi dieci giorni.



immagine:
Foto: Al-Fajr Al-Alamy

Ha aggiunto: “(C'è stato) un attacco aereo. I genitori sono stati uccisi e c'erano due bambini piccoli. Abbiamo provato a rianimare uno di loro, ma era coperto di ustioni dalla testa ai piedi e gli abbiamo dato un nome. Era morto.”

“Anche sua sorella era accanto a lei coperta di ferite, gravi ferite sulla nostra fronte erano esposte e anche lei aveva il cranio fratturato.

“E io sono lì che guardo questi due ragazzi e mi chiedo: cosa hanno fatto?”

Ha spiegato l'incursione di Israele a Rafah

Il personale dell'Ospedale Europeo sta facendo del suo meglio per mantenere in vita le persone, ma anche il loro posto di lavoro è diventato per loro un rifugio.

“Questo è un campo profughi”, ha detto il dottor Taher.

READ  La guerra russo-ucraina in sintesi: cosa sappiamo nel 144° giorno dell'invasione | Ucraina

“È un ospedale all'interno di un campo profughi. Ci sono persone, bambini e donne che dormono sui pavimenti, nei corridoi, sulle scale, anche con tende improvvisate all'interno, e tende anche all'esterno.”

Questa è un'edizione limitata della storia, quindi sfortunatamente questo contenuto non è disponibile.

Sblocca la versione completa

Leggi di più da Sky News:
Il Regno Unito lancia aiuti a Gaza con il paracadute
Le famiglie degli ostaggi israeliani chiedono un cessate il fuoco

C'è la percezione che la presenza di medici stranieri dia una certa sicurezza.

Ascolta sopra e poi fai clic qui per seguire Sky News Daily ovunque trovi i tuoi podcast

Ha detto: “Ci sono molte famiglie qui che cercano rifugio perché sanno che potrebbero essere uccise fuori dalle vicinanze di questo ospedale”.

“Quando ci vedono come membri di missioni (mediche) straniere, sentono che siamo in realtà i loro scudi umani contro gli attacchi aerei israeliani perché li proteggiamo.

“E quando sentono che dobbiamo essere evacuati o che ci sono voci su questo, tutti i residenti nell’ospedale si spaventano e si lasciano prendere dal panico perché stanno per morire”.

Quando ho fatto notare ad Al-Jarrah che gli israeliani hanno descritto la loro operazione nel sud di Gaza come un’operazione antiterrorismo limitata, gli ci sono voluti dai 4 ai 5 secondi per rispondere.

“Quello che vedo sul campo nella vita reale è completamente diverso da quello.”



immagine:
Le persone si sono rifugiate in ospedale



immagine:
Sul terreno della struttura sono state montate delle tende

L'unica cosa che il dottor Taher non può fare è andarsene.

READ  Zelensky avverte che i russi si stanno preparando per la guerra nucleare

Quando l’IDF ha preso il controllo del lato di Gaza del valico di Rafah il primo giorno della sua operazione, ha chiuso la principale via umanitaria in entrata e in uscita dalla Striscia.

Ho chiesto al chirurgo cosa ne pensasse.

“Mi dispiace per la mia famiglia, non per me stesso. So che sono terrorizzati”, ha detto.

“So che i miei amici e la mia famiglia sono sinceramente preoccupati per il mio benessere.

“E penso che faccia più male a loro che a me… ma l'intensità del sentimento che mi prende a causa delle tragedie che vedo, a causa della sofferenza che vedo.

“Sento che non posso fermarmi. Devo continuare ad andare avanti. Non c'è tempo per riposare, non c'è tempo per dormire. Non posso permettermi questo lusso adesso.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *